martedì 17 gennaio | 05:53
pubblicato il 11/set/2014 12:45

Manconi: servono norme incisive su responsabilita' civile toghe

Non conosco Bonaccini ma sono pm a dover dimostrare colpevolezza (ASCA) - Roma, 11 set 2014 - "Non conosco personalmente Stefano Bonaccini e Matteo Richetti e non mi auguro, come sento dire da tanti in queste ore, che possano provare la loro innocenza. Per l' elementare ragione che in uno stato di diritto, il principio e la regola sono altri: e' la magistratura che deve provare la loro eventuale colpevolezza. Ma se si e' arrivati a questo, il motivo e' profondo e, allo stesso tempo, semplice". Lo afferma il senatore del Partito Democratico Luigi Manconi.

"Ed e' lo sprezzo verso le garanzie e i diritti dell'indagato - sottolinea Manconi - che uniforma l'intero sistema dei partiti, con la sola eccezione dei radicali e di qualche smarrito apolide della politica. Dunque, questo puo' essere il tempo giusto e l'occasione opportuna. Per tutti, e specie per il mio partito.

Quando l'Anm si appresta a condurre un' eroica resistenza intorno al nobile principio - immagino di rilevanza costituzionale - della durata delle ferie estive, qualcosa di definitivo e' gia' accaduto. Quando il mio partito decide di concedere l'autorizzazione per la piu' bizzarra richiesta di acquisizione di tabulati nel procedimento contro il senatore Antonio Milo, il rischio e' che ormai sia troppo tardi. A meno che non ci si muova immediatamente. Decidendo da subito che: 1) un avviso di garanzia e', appunto, uno strumento di garanzia a tutela dell'indagato, che non deve comportare alcun pregiudizio nei suoi confronti; 2) la tutela dei diritti individuali dell'indagato vale per il nostro migliore amico cosi' come per il nostro acerrimo avversario politico; 3) l'indipendenza della magistratura va difesa come un bene prezioso con il massimo rigore, ma senza che cio' comporti la minima sudditanza psicologica nei confronti di essa".

"Servono, dunque, norme incisive sulla responsabilita' civile e sulla reale terzieta' della magistratura giudicante - conclude l'esponente pd - E, ancora, interventi drastici su dispositivi e termini della custodia cautelare".

Pol/Gal

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello