venerdì 24 febbraio | 11:35
pubblicato il 18/gen/2013 17:43

Mali: Riccardi, si rischia un nuovo Afghanistan

(ASCA) - Roma, 18 gen - ''Monti oggi era di ottimo umore. E' molto impegnato nella conduzione del governo piu' che sulla campagna elettorale''. Lo ha detto il ministro Andrea Riccardi a Tgcom24 parlando del consiglio dei ministri di oggi. In merito alla crisi in Mali, ha spiegato: ''Conosco molto bene la regione e ho l'onore di aver riportato li' l'Italia.

Io fin dall'inizio ho ritenuto opportuno riportare li' l'Italia perche' e' una zona di frontiera dove transitano droga e armi. Questo significa portare la cooperazione. Il Mali e' spaccato in due. La Francia ha deciso l'intervento militare. Loro conoscono il terreno, qualcosa andava fatto, pero' stiamo attenti: li' inizia qualcosa che non finira' facilmente. E' un nuovo Afghanistan. Gli europei in varia misura hanno dato sostegno ai francesi, noi daremo sostegno logistico. I nostri partner europei devono capire che c'e' un certo imbarazzo a prendere certe decisioni con un parlamento sciolto''.

cam-min

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Pd
Orlando in campo a primarie Pd: mi candido, serve responsabilità
Pd
Nel Pd braccio di ferro su data primarie, Orlando in campo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Astrofisica, indizi di materia oscura nel cuore di Andromeda?
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech