lunedì 20 febbraio | 10:10
pubblicato il 06/mag/2011 21:30

Maggioranza diversa, Colle chiede trasparenza: Informare Camere

"Come si configura ora?": Governo lo chiarisca, voto non c'entra

Maggioranza diversa, Colle chiede trasparenza: Informare Camere

Roma, 6 mag. (askanews) - Il Parlamento deve essere "informato" e "coinvolto" sulle novità che hanno investito la maggioranza, rimpolpata con esponenti di forze non presenti nella coalizione che ha vinto le elezioni nel 2008. Una maggioranza che è, quindi, diversa. E la domanda che lo stesso capo dello Stato ha posto, già in un recente incontro al premier, è una: "Come si configura ora questa maggioranza?". E' questo che va chiarito con il Parlamento in una sorta di 'operazione trasparenza'. Il giorno dopo il via libera a nove nuovi sottosegretari, la cui scelta è di "esclusiva responsabilità" del presidente del Consiglio, Giorgio Napolitano fa una valutazione e una richiesta. La prima è, appunto, quella sull'ingresso di "esponenti di gruppi parlamentari diversi" rispetto alla coalizione che vinse le elezioni tre anni fa. Una considerazione non da poco proveniendo dal Colle a cui è affidata la possibilità di sciogliere le Camere qualora il governo non avesse più, voti alla mano, la maggioranza. La seconda è una richiesta. Il premier Silvio Berlusconi o al limite il ministro per i Rapporti con il Parlamento Elio Vito (la scelta e le modalità sono affidate al Cavaliere, a Fini e a Schifani) deve presentarsi alle Camere e chiarire qual è la maggioranza che sostiene l'esecutivo. Napolitano demanda, appunto, ai presidenti delle Camere e al premier il compito di "valutare le modalità con cui investire il Parlamento di queste novità" nella maggioranza. I modi possono essere, a scelta, quelli della comunicazione del premier o di Vito al Parlamento o della risposta a una interpellanza presentata dalla maggioranza stessa. O un dibattito sollecitato da altre istanze. Scelgano loro. Dal Colle, dunque, non giunge nè potrebbe mai giungere per i limiti dei poteri conferiti al capo dello Stato la richiesta di un voto di fiducia che legittimi la nuova maggioranza. Non è possibile, sarebbe in contrasto con il dettato costituzionale, e del resto ci sono stati più voti che hanno già offerto una legittimazione a chi governa. Al Quirinale viene invece valutata come necessaria e dovuta un'informazione del governo al Parlamento anche alla luce dei progetti di allargamento ventilati dal premier. Berlusconi ha annunciato ieri che arriveranno, con un ddl che modifichi la legge Bassanini, altri dieci sottosegretari nella squadra di governo. Già un mese fa Saverio Romano, eletto con l'Udc e poi passato con Iniziativa responsabile, era diventato ministro in rappresentanza di quella 'terza gamba' della maggioranza fondamentale alla prova del voto di fiducia dello scorso 14 dicembre. Adesso non si tratta di una persona ma dell'arrivo di più rappresentanti di un nuovo gruppo parlamentare, quello dei Responsabili, entrati in tre (Catia Polidori, Giampiero Catone e Bruno Cesario) ma che, nella nuova tornata di nomine, potrebbero ancora aumentare. Insomma, una tale entità di forze non può passare sotto silenzio. C'è chi, tra i bene informati, fa osservare che non si tratta proprio della richiesta di un voto di fiducia, anzi "è il contrario": se c'è un allargamento è chiaro che la maggioranza c'è e logicamente più consistente di quella uscita dalle Camere il 14 dicembre. In quest'ottica chiedere un voto non conviene a nessuno, tanto meno all'opposizione: sarebbe un atto di puro autolesionismo.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Pd
Renzi apre congresso Pd, minoranza accusa: "Sceglie scissione"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia