sabato 21 gennaio | 03:38
pubblicato il 06/mag/2011 21:30

Maggioranza diversa, Colle chiede trasparenza: Informare Camere

"Come si configura ora?": Governo lo chiarisca, voto non c'entra

Maggioranza diversa, Colle chiede trasparenza: Informare Camere

Roma, 6 mag. (askanews) - Il Parlamento deve essere "informato" e "coinvolto" sulle novità che hanno investito la maggioranza, rimpolpata con esponenti di forze non presenti nella coalizione che ha vinto le elezioni nel 2008. Una maggioranza che è, quindi, diversa. E la domanda che lo stesso capo dello Stato ha posto, già in un recente incontro al premier, è una: "Come si configura ora questa maggioranza?". E' questo che va chiarito con il Parlamento in una sorta di 'operazione trasparenza'. Il giorno dopo il via libera a nove nuovi sottosegretari, la cui scelta è di "esclusiva responsabilità" del presidente del Consiglio, Giorgio Napolitano fa una valutazione e una richiesta. La prima è, appunto, quella sull'ingresso di "esponenti di gruppi parlamentari diversi" rispetto alla coalizione che vinse le elezioni tre anni fa. Una considerazione non da poco proveniendo dal Colle a cui è affidata la possibilità di sciogliere le Camere qualora il governo non avesse più, voti alla mano, la maggioranza. La seconda è una richiesta. Il premier Silvio Berlusconi o al limite il ministro per i Rapporti con il Parlamento Elio Vito (la scelta e le modalità sono affidate al Cavaliere, a Fini e a Schifani) deve presentarsi alle Camere e chiarire qual è la maggioranza che sostiene l'esecutivo. Napolitano demanda, appunto, ai presidenti delle Camere e al premier il compito di "valutare le modalità con cui investire il Parlamento di queste novità" nella maggioranza. I modi possono essere, a scelta, quelli della comunicazione del premier o di Vito al Parlamento o della risposta a una interpellanza presentata dalla maggioranza stessa. O un dibattito sollecitato da altre istanze. Scelgano loro. Dal Colle, dunque, non giunge nè potrebbe mai giungere per i limiti dei poteri conferiti al capo dello Stato la richiesta di un voto di fiducia che legittimi la nuova maggioranza. Non è possibile, sarebbe in contrasto con il dettato costituzionale, e del resto ci sono stati più voti che hanno già offerto una legittimazione a chi governa. Al Quirinale viene invece valutata come necessaria e dovuta un'informazione del governo al Parlamento anche alla luce dei progetti di allargamento ventilati dal premier. Berlusconi ha annunciato ieri che arriveranno, con un ddl che modifichi la legge Bassanini, altri dieci sottosegretari nella squadra di governo. Già un mese fa Saverio Romano, eletto con l'Udc e poi passato con Iniziativa responsabile, era diventato ministro in rappresentanza di quella 'terza gamba' della maggioranza fondamentale alla prova del voto di fiducia dello scorso 14 dicembre. Adesso non si tratta di una persona ma dell'arrivo di più rappresentanti di un nuovo gruppo parlamentare, quello dei Responsabili, entrati in tre (Catia Polidori, Giampiero Catone e Bruno Cesario) ma che, nella nuova tornata di nomine, potrebbero ancora aumentare. Insomma, una tale entità di forze non può passare sotto silenzio. C'è chi, tra i bene informati, fa osservare che non si tratta proprio della richiesta di un voto di fiducia, anzi "è il contrario": se c'è un allargamento è chiaro che la maggioranza c'è e logicamente più consistente di quella uscita dalle Camere il 14 dicembre. In quest'ottica chiedere un voto non conviene a nessuno, tanto meno all'opposizione: sarebbe un atto di puro autolesionismo.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Renzi al Nazareno incontra big del partito
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: stanziati 30 milioni per l'emergenza
Maltempo
Rigopiano, Gentiloni: grazie a chi salva vite, forza e coraggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4