lunedì 20 febbraio | 12:36
pubblicato il 26/mar/2013 12:00

Mafia/Dell'Utri: Mio romanzo criminale può finire in prescrizione

Ex senatore Pdl: Dirò come Andreotti, 'meglio che niente'

Mafia/Dell'Utri: Mio romanzo criminale può finire in prescrizione

Roma, 26 mar. (askanews) - E' "deluso" Marcello Dell'Utri dopo la condanna a sette anni ma è anche convinto che "questo romanzo criminale che i giudici hanno voluto scrivere sulla mia vita e che evidentemente continua a fare audience non poteva finire qui. E allora aspettiamo le prossime puntate". In una intervista a 'Repubblica l'ex senatore del Pdl spiega che "se dovesse arrivare la prescrizione farei come Andreotti: direi che è meglio di niente. E' una possibilità, staremo a vedere. Spero nella Cassazione. La vita va avanti". Poi c'è l'altro processo, quello sulla trattativa Stato-mafiaà "Un'altra farsa con la quale vogliono ritirarmi dentro alla questione delle stragi. Sopporteremo anche questoà".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Pd
Renzi apre congresso Pd, minoranza accusa: "Sceglie scissione"
Sinistra
Nasce Sinistra italiana: "Da D'Alema non col cappello in mano"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia