domenica 04 dicembre | 11:14
pubblicato il 26/mar/2013 12:00

Mafia/Dell'Utri: Mio romanzo criminale può finire in prescrizione

Ex senatore Pdl: Dirò come Andreotti, 'meglio che niente'

Mafia/Dell'Utri: Mio romanzo criminale può finire in prescrizione

Roma, 26 mar. (askanews) - E' "deluso" Marcello Dell'Utri dopo la condanna a sette anni ma è anche convinto che "questo romanzo criminale che i giudici hanno voluto scrivere sulla mia vita e che evidentemente continua a fare audience non poteva finire qui. E allora aspettiamo le prossime puntate". In una intervista a 'Repubblica l'ex senatore del Pdl spiega che "se dovesse arrivare la prescrizione farei come Andreotti: direi che è meglio di niente. E' una possibilità, staremo a vedere. Spero nella Cassazione. La vita va avanti". Poi c'è l'altro processo, quello sulla trattativa Stato-mafiaà "Un'altra farsa con la quale vogliono ritirarmi dentro alla questione delle stragi. Sopporteremo anche questoà".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari