sabato 25 febbraio | 10:38
pubblicato il 16/mar/2012 20:30

Mafia/Bagnasco:La cultura contemporanea vuole distruggere verità

"Educare i giovani a legalità contro 'piovre'"

Mafia/Bagnasco:La cultura contemporanea vuole distruggere verità

Genova, 16 mar. (askanews) - "E' sotto gli occhi di tutti quanto sia necessario recuperare l'educazione alla verità e ai valori autentici che la cultura contemporanea, sotto la spinta di interessi di varia natura, vuole distruggere". Lo ha detto il presidente della Cei e arcivescovo di Genova, cardinale Angelo Bagnasco, durante la veglia di preghiera in suffragio di tutte le vittime della mafia che si è tenuta questa sera nella cattedrale del capoluogo ligure. "E' sotto gli occhi di tutti - ha aggiunto il presidente della Cei - quanto ci sia bisogno dell'educazione,d ella formazione dei n ostri giovani al bene, alla verità, alla giustizia e alla legalità, non solo in riferimento a certe 'piovre' che sono conosciute bene nel nostro paese ma a tutte le situazioni".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Pd
Pd, commissione unanime: primarie 30 aprile. Renziani: via alibi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech