martedì 06 dicembre | 14:02
pubblicato il 16/mar/2012 20:30

Mafia/Bagnasco:La cultura contemporanea vuole distruggere verità

"Educare i giovani a legalità contro 'piovre'"

Mafia/Bagnasco:La cultura contemporanea vuole distruggere verità

Genova, 16 mar. (askanews) - "E' sotto gli occhi di tutti quanto sia necessario recuperare l'educazione alla verità e ai valori autentici che la cultura contemporanea, sotto la spinta di interessi di varia natura, vuole distruggere". Lo ha detto il presidente della Cei e arcivescovo di Genova, cardinale Angelo Bagnasco, durante la veglia di preghiera in suffragio di tutte le vittime della mafia che si è tenuta questa sera nella cattedrale del capoluogo ligure. "E' sotto gli occhi di tutti - ha aggiunto il presidente della Cei - quanto ci sia bisogno dell'educazione,d ella formazione dei n ostri giovani al bene, alla verità, alla giustizia e alla legalità, non solo in riferimento a certe 'piovre' che sono conosciute bene nel nostro paese ma a tutte le situazioni".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Alfano: pronostico elezioni anticipate a febbraio
Governo
Capigruppo Fi: impraticabile congelare crisi governo Renzi
Governo
Mattarella congela Renzi e attende Pd, crisi dopo la manovra
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Mantegna contro Margherita: la pizza cambia nome e si veste d'arte
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Luci di Natale: come smaltire quelle vecchie e tutelare l'ambiente
Scienza e Innovazione
AsiaHaptics 2016, Università di Siena premiata per guanto robotico
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni