domenica 26 febbraio | 11:08
pubblicato il 26/lug/2013 15:34

Mafia: Vicari, su Schifani decisione che amareggia

Mafia: Vicari, su Schifani decisione che amareggia

(ASCA) - Roma, 26 lug - ''La decisione del Gip di Palermo di disporre ulteriori indagini sul presidente Schifani amareggia profondamente. Tre anni di inchiesta e la richiesta di archiviazione da parte della Procura di Palermo sarebbero dovuto essere sufficienti a mettere la parola fine ad una vicenda dove l'estraneita' del presidente Schifani e' evidente''. Lo ha dichiarato la senatrice Simona Vicari, sottosegretario allo Sviluppo Economico. ''Adesso non vorremmo che ci si accanisse, attraverso un ulteriore approfondimento di indagini, a dimostrare quello che in tre anni la Procura di Palermo non e' riuscita a fare - prosegue -. Sono certa pero' che alla fine questi ulteriori mesi serviranno a riaffermare la totale estraneita' del presidente Schifani in maniera decisa e chiara. Percio' presidente vai avanti e non mollare, orgogliosi del modo in cui svolgi il tuo ruolo''.

com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Lavoro
Renzi: ruolo Stato non è offrire reddito ma lavoro di cittadinanza
Pd
Orlando: mi candido per guidare il Pd, non contro qualcuno
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech