giovedì 08 dicembre | 11:10
pubblicato il 20/nov/2013 13:34

Mafia: Roberti, ad agenzia beni confiscati mancano mezzi

(ASCA) - Roma, 20 nov - Mancano i mezzi all'agenzia nazionale per i beni confiscati alle mafie. A dirlo, il procuratore nazionale antimafia Franco Roberti che questa mattina, in occasione della Giornata nazionale per la trasparenza e la legalita' nell'economia, e' intervenuto nella sede di Unioncamere dove si e' firmato il protocollo d'intesa tra l'associazione delle camere di commercio, l'associazione Libera, Legambiente e il comitato albo nazionale gestori ambientali.

Roberti, ricordando le parole che Giovanni Falcone pronuncio' nel 1983 a proposito della necessita' di ''stabilire chi e' a favore e chi e' contro la mafia'', ha ribadito che ''i beni vanno gestiti affinche' possano essere utilmente restituiti alla comunita'. Eppure - ha concluso il procuratore nazionale - non sono stati ancora attuati interventi normativi essenziali per poter funzionare, come l'albo degli amministratori giudiziari''.

red/sam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Governo
Comitato del No: sarebbe bene Colle ci convocasse a consultazioni
Governo
Renzi: chi non vuole voto sostenga governo o urne dopo Consulta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni