giovedì 19 gennaio | 18:25
pubblicato il 20/nov/2013 13:34

Mafia: Roberti, ad agenzia beni confiscati mancano mezzi

(ASCA) - Roma, 20 nov - Mancano i mezzi all'agenzia nazionale per i beni confiscati alle mafie. A dirlo, il procuratore nazionale antimafia Franco Roberti che questa mattina, in occasione della Giornata nazionale per la trasparenza e la legalita' nell'economia, e' intervenuto nella sede di Unioncamere dove si e' firmato il protocollo d'intesa tra l'associazione delle camere di commercio, l'associazione Libera, Legambiente e il comitato albo nazionale gestori ambientali.

Roberti, ricordando le parole che Giovanni Falcone pronuncio' nel 1983 a proposito della necessita' di ''stabilire chi e' a favore e chi e' contro la mafia'', ha ribadito che ''i beni vanno gestiti affinche' possano essere utilmente restituiti alla comunita'. Eppure - ha concluso il procuratore nazionale - non sono stati ancora attuati interventi normativi essenziali per poter funzionare, come l'albo degli amministratori giudiziari''.

red/sam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Pd
Renzi si mette in viaggio in pullman: ripartiamo girando l'Italia
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
M5s
Grillo lancia il "reddito universale": confronto è su idea futuro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale