domenica 04 dicembre | 07:02
pubblicato il 21/mag/2013 14:42

Mafia: Pdl presenta ddl che dimezza carcere per concorso esterno (1upd)

+++(ASCA) - Roma, 21 mag - Un ddl a firma del senatore Pdl, Luigi Compagna, appena assegnato alla commissione Giustizia di Palazzo Madama e di cui e' relatore il senatore Pdl, Giacomo Caliendo, allegerisce le pene previste per il reato di concorso esterno in associazione mafiosa, dimezzando il carcere previsto (finora fino a 12 anni) e fissando in un minimo di 1 e fino a un massimo di 5 anni la pena detentiva nei casi di favoreggiamento di associazione di tipo mafioso.

Lo stesso provvedimento cancella inoltre il carcere per chi fornisce ospitalita' o vitto ai mafiosi, a patto pero' che non ci sia l'intento, in tal modo, di ''trarne profitto''. Il ddl depositato in commissione prevede l'introduzione di due nuovi articoli, il 379 ter, sul favoreggiamento di associazioni di tipo mafioso ed il 379 quater, sull'assistenza agli associati, mentre abroga l'art.418 del codice penale, che riguarda il favoreggiamento dei mafiosi e che di fatto viene sostituito dal 379-quater.

Il primo articolo prevede che ''chiunque, fuori dai casi di partecipazione alle associazioni di cui all'art.416-bis, agevola deliberatamente la sopravvivenza, il consolidamento o l'espansione di un'associazione di tipo mafioso, anche straniera, e' punito con la reclusione da 1 a 5 anni''.

L'articolo successivo stabilisce che ''chiunque, fuori dei casi di concorso nel reato o di favoreggiamento, da' rifugio o fornisce vitto, ospitalita', mezzi di trasporto, strumenti di comunicazione a taluna delle persone che partecipano a un'associazione di tipo mafioso, anche straniera, al fine di trarne profitto, e' punito con la reclusione da 3 mesi a 3 anni. La pena e' aumentata se prestata continuativamente''. Le conseguenze del ddl Compagna sono numerose, a cominciare dal fatto che il concorso esterno in associazione mafiosa viene di fatto trasformato nel piu' leggero 'favoreggiamento', con conseguente diminuzione della pena massima da 12 a 5 anni. Una riduzione che porta con se' anche il fatto che per questo reato non siano piu' ammesse intercettazioni, che in base al nostro ordinamento possono essere richieste e concesse solo per reati puniti con condanne superiori ai 5 anni.

Per chi invece offre sostentamento (vitto, alloggio, mezzi di trasporto o di comunicazione) ai componenti di associazioni mafiose il carcere diventa automaticamente off limits: la pena massima prevista dal ddl Compagna e' infatti di 3 anni, al di sotto dei 4 anni necessari perche' scatti la custodia cautelare. Senza contare il fatto che, perche' si possa applicare la pena, bisognera' anche dimostrare che l'interessato ricavi un profitto dalla sua azione. njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari