sabato 03 dicembre | 14:40
pubblicato il 17/giu/2014 19:51

Mafia: Mirabelli (Pd), migliorare confisca beni cruciale per lotta

Mafia: Mirabelli (Pd), migliorare confisca beni cruciale per lotta

+++''Forza Italia partecipi a lavori Commissione, abbiamo bisogno di tutti''+++.

.

(ASCA) - Roma, 17 giu 2014 - ''Il fatto che l'Aula del Senato abbia esaminato e votato una mozione della commissione Antimafia sulla gestione dei beni confiscati, cosa mai accaduta prima, testimonia un'attenzione straordinaria al contrasto della criminalita' organizzata. Al gruppo dei senatori di Forza Italia, che non partecipa ai lavori dell'Antimafia per una questione di equilibrio della rappresentanza nelle Commissioni, dico: rientrate. Lo Stato risponde anche cosi' a Cosa Nostra, con l'attenzione quotidiana della Commissione Antimafia. Abbiamo bisogno di tutti perche' piu' e' unitaria piu' e' forte la risposta delle istituzioni contro le mafie''. Lo ha detto il senatore Franco Mirabelli, capogruppo del Pd nella Commissione Antimafia nel suo intervento in aula. ''La scelta di conseguire la confisca dei beni senza condanna penale e di destinarli ad un uso pubblico, fatta in nodo lungimirante nel '96 - ha continuato Mirabelli - ha concesso a questo Paese di mettere in campo uno strumento straordinario di prevenzione, colpendo le mafie sul terreno del denaro e del patrimonio. E' una scelta che si dimostra ancora piu' lungimirante ora, quando alle mafie militari prevalgono le mafie dei colletti bianchi e delle infiltrazioni nelle economie legali. Dal '96 ad oggi sono stati assunti 6677 provvedimenti per un totale di 49 mila beni confiscati. Negli ultimi 5 anni sono aumentate le confische, ma sono diminuite le destinazioni. Occorre dunque migliorare il funzionamento dell'Agenzia per i beni confiscati, far partire il database e garantire la destinazione dei beni, evitare la chiusura delle aziende confiscate e garantire cosi' l'occupazione, concedere ai Comuni le risorse necessarie per utilizzare gli immobili. In vista del semestre europeo si deve porre la questione di una normativa che abbia efficacia internazionale. Oggi - ha concluso Mirabelli - il Senato impegna il governo a fare presto e bene e gli fornisce indicazioni precise di intervento''. com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari