lunedì 05 dicembre | 20:20
pubblicato il 22/mag/2014 17:20

Mafia: Guerini (Pd), bene Nave legalita', memoria importante strumento

Mafia: Guerini (Pd), bene Nave legalita', memoria importante strumento

(ASCA) - Roma, 22 mag 2104 - ''La memoria e' uno degli strumenti piu' importanti che abbiamo per fissare il passato e per costruire un futuro diverso. Per questo salutiamo con grande calore e partecipazione l'appuntamento della Nave della legalita', che parte oggi da Civitavecchia per portare a Palermo 1500 studenti per il XXII anniversario delle stragi di Capaci e di via D'Amelio che si commemora domani, venerdi' 23 maggio. Si tratta di un evento dal doppio valore simbolico: si ricordano le figure di due uomini dello Stato, quali Falcone e Borsellino, che per lo Stato e la legalita' hanno dato la vita e lo si fa proprio con 1500 tra studenti e docenti. Con quell'''esercito'' di maestri di cui parlava Gesualdo Bufalino, fondamentali per educare alla legalita' e con i ragazzi, che rappresentano il futuro del Paese e dai quali bisogna partire se vogliamo sradicare la mala pianta che soffoca ogni terreno dove mette radici. Alla Scuola quindi ci rivolgiamo per rispondere alla cultura della illegalita'''. E' il messaggio del vicesegretario Pd, Lorenzo Guerini, in occasione della partenza della Nave della legalita', in occasione del XXII anniversario delle stragi di Capaci e Via D'Amelio.

''E' un lavoro delicato, difficile ma fondamentale per il futuro dell'Italia. Un impegno totale su cui devono risuonare sempre le parole di Giovanni Falcone che diceva: ''Si muore generalmente perche' si e' soli... perche' si e' privi di sostegno''. Parole dure che sono e dovranno essere sempre un monito per tutti, per la politica, per la societa', per quanti sono impegnati nell'affermazione della legalita'.

Parole che richiamano stagioni lontane, momenti bui ma dai quali si e' saputi uscire trovando la forza e le ragioni per condurre una battaglia senza quartiere contro la mafia. Una battaglia che stiamo vincendo e che stiamo portando avanti con tutte le nostre forze. Lo Stato e' e deve continuare ad essere al fianco di chi combatte la malavita organizzata e di chi ne e' vittima. La Nave della legalita' e' quindi un viaggio che si compie da un passato doloroso verso un futuro che e' e che deve essere migliore. Una nave piena di persone, unite da una stessa idea di giustizia, e' la migliore rappresentazione di cio' che dobbiamo sforzarci di costruire: comunita' unite, coese contro chi trae forza dalla solitudine. La Nave della legalita' rappresenta anche lo Stato e la societa' che non si nascondono. Che non hanno paura di pronunciare l'oscenita' della parola mafia.

''Parlate della mafia. Parlatene alla radio, in televisione, sui giornali. Pero' parlatene'', diceva Paolo Borsellino. Noi ne parliamo e la combattiamo con atti concreti.

Ecco, La Nave della Legalita' significa tutto cio'. La mafia esiste e noi la sconfiggiamo.

Buon viaggio''.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Riforme
Referendum, affluenza finale 68,48%. Si è votato di più al Nord
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari