lunedì 27 febbraio | 19:45
pubblicato il 13/mag/2013 19:26

Mafia: Grasso,con Manganelli nuovo corso indagini verso successi di oggi

Mafia: Grasso,con Manganelli nuovo corso indagini verso successi di oggi

(ASCA) - Roma, 13 mag - Antonio Manganelli ''era un poliziotto, un poliziotto vero'', capace, con il suo intuito e la sua determinazione di abbandonare le vecchie forme di investigazione per guardare al nuovo. ''Lui guardava avanti, verso investigazioni con elementi di novita', con idee, tecniche investigative che avrebbero portato ai successi di oggi. Queste nuove tecniche, nuove metodologie, nuove trecnologie, ma anche questa nuova mentalita' hanno costituito un novum che e' ancora di insegnamento oggi, che e' ancora di insegnamento nella lotta contro la mafia''. Lo ha detto il presidente del Senato, Pietro Grasso in occasione della presentazione del romanzo di Antonio Manganelli 'Il sangue non sbaglia' edito dalla Rizzoli.

Anche questo romanzo, concluso a pochi giorni dalla morte, sottolinea Grasso, ''e' un canto d'amore per quella polizia, amata sempre con tutto il cuore fino all'ultimo respiro, che rende l'uomo al servizio di tutti e servo di nessuno''.

''Antonio Manganelli era un eccezionale servitore dello Stato - aggiunge il presidente del Senato - nel senso di non comune, per intelligenza, umanita', onesta', competenza e dedizione'' che in questo romanzo ''storia di verita' e di vita'' ha voluto riversare quanto nella sua lunga esperienza lavorativa aveva maturato. ''Manganelli che aveva lavorato al fianco dei piu' valorosi magistrati a cominciare da Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, sapeva bene che l'indagine e' studio paziente, ricerca razionale della verita', costante esercizio del dubbio e che il bravo investigatore dubita soprattutto si se stesso, ha il coraggio di mettere in dubbio persino le convizioni a cui e' approdato un attimo prima'' Ecco, ''Antonio, attraverso questo romanzo sembra congedarsi dalla vita con un atto d'amore verso chi l'ha condivisa con lui ('a mia figlia Emanuela e a tutti i poliziotti' e' la dedica) - conclude Grasso - e' per questo che mi piace concludere con le sue stesse parole: 'Questo libro e' una storia d'amore, la storia d' amore con un mondo, con un mestiere, con un modo di vivere, con una grande famiglia. Una storia d'amore nasce ogni giorno e va oltre la vita'. Sono certo che la sua storia di vita contribuira' ad accompagnare poliziotti migliori, uomini e donne migliori ''.

njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Dp
Rossi: noi fermeremo Grillo, alleanza con Pd se vince Orlando
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech