domenica 26 febbraio | 00:28
pubblicato il 30/mar/2012 20:58

Mafia/ Collaboratrice giustizia sciolta nell'acido, sei ergastoli

Tra condannati anche ex compagno della vittima, Carlo Cosco

Mafia/ Collaboratrice giustizia sciolta nell'acido, sei ergastoli

Milano, 30 mar. (askanews) - I giudici della prima Corte d'assise di Milano hanno condannato Carlo Cosco e altri cinque uomini all'ergastolo per il caso di Lea Garofalo, collaboratrice di giustizia 35enne di origini calabresi ed ex compagna di Cosco, sequestrata, torturata e sciolta in 50 litri di acido nel milanese nel 2009. Cosco, così come il fratello Vito, è stato condannato anche a due anni di isolamento diurno. Gli altri condannati, con isolamento diurno di un anno, sono l'altro fratello Giuseppe Cosco, Massimo Sabatino, Carmine Venturino e Rosario Curcio. I giudici, così come sostenuto dal pm, non hanno riconosciuto l'aggravante della finalità mafiosa.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech