domenica 11 dicembre | 09:32
pubblicato il 26/lug/2013 16:42

Mafia: Alfano, corretteza Schifani non e' in dubbio

Mafia: Alfano, corretteza Schifani non e' in dubbio

(ASCA) - Roma, 26 lug - Lunga e affettuosa telefonata tra il segretario politico del Popolo della Liberta', Angelino Alfano, e il presidente dei senatori del Pdl, Renato Schifani. Nel corso della telefonata, si legge in un comunicato, Alfano ha ribadito profonda amicizia e stima nei confronti del senatore Schifani, invitandolo a continuare a battersi, con la tenacia e la forza di volonta' che lo contraddistinguono, per affermare le proprie ragioni e il proprio diritto alla verita' e alla giustizia. ''La correttezza istituzionale e il comportamento da servitore delle istituzioni di Renato Schifani - ha affermato il segretario Alfano -, il suo spirito di servizio nei confronti del Paese, sono sotto gli occhi di tutti e non saranno certamente posti in dubbio per il prolungarsi di una indagine che, certamente, desta in Renato Schifani una profonda amarezza, ma non puo' cancellare cio' che lui ha dato al Paese''. com-fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina