sabato 03 dicembre | 04:02
pubblicato il 15/feb/2014 13:00

M5S: sit-in in piazza Montecitorio contro ''consultazioni Colle farsa''

M5S: sit-in in piazza Montecitorio contro ''consultazioni Colle farsa''

(ASCA) - Roma, 15 feb 2014 - Parlamentari del Movimento 5 Stelle in piazza Montecitorio, anziche' al Quirinale, per le consultazioni. Da questa mattina deputati e senatori M5S, davanti ad alcuni sostenitori del Movimento, stanno manifestando il proprio dissenso per le modalita' con le quali il Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, sta procedendo al cambio di governo, senza passare attraverso le elezioni. I 'pentastallati', in piazza per un sit-in, affermano che disertare le ''consultazioni farsa'' non corrisponde a una mancanza di rispetto per le istituzioni, ma che e' invece Napolitano ad avere operato una frattura tra i cittadini e le istituzioni. Dal palco situato di fronte all'ingresso principale della Camera, i grillini ricordano che Matteo Renzi, accreditato come prossimo presidente del Consiglio, ''non e' stato votato da nessuno'', mentre il Movimento 5 Stelle chiede ''il rispetto dei cittadini''. sgr/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari