sabato 10 dicembre | 03:08
pubblicato il 06/ott/2016 16:09

M5s, rissa sfiorata tra Sorial e Cariello in cortile Camera

Motivo litigio organizzazione lavori in Bilancio in vista Def

M5s, rissa sfiorata tra Sorial e Cariello in cortile Camera

Roma, 6 ott. (askanews) - Rissa sfiorata stamattina, nel cortile di Montecitorio, tra due deputati del Movimento 5 Stelle, Giorgio Sorial e Francesco Cariello. Secondo quanto viene riferito, l'alterco tra i due colleghi, componenti della commissione Bilancio, sarebbe iniziato in Transatlantico e proseguito poi in cortile. Ad evitare il peggio sarebbe stato il vicecapogruppo del M5s, Vincenzo Caso, anch'egli in Bilancio, che si sarebbe posto in mezzo ai due litiganti. Al centro della disputa - poi rientrata, assicurano nel Movimento - ci sarebbe stata l'organizzazione dei lavori in commissione alla luce della linea da seguire sul Def.

Sull'accaduto ironizza su Twitter Alessia Morani, vicepresidente del gruppo Pd: "E intanto nel cortile della Camera 2 deputati M5s si prendono a spintoni...ma sono molto uniti tra loro non c'è dubbio :)".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina