mercoledì 22 febbraio | 03:34
pubblicato il 03/ott/2016 13:59

M5s: regali Renzi a mafie e corrotti in ddl Orlando al Senato

Sono almeno quattro. Ricatti incrociati Pd-Ncd a danno cittadini

M5s: regali Renzi a mafie e corrotti in ddl Orlando al Senato

Roma, 3 ott. (askanews) - "Con il disegno di legge sul processo penale in discussione in Senato la maggioranza Renzi-Alfano intende fare ulteriori regali alla criminalità organizzata politica e mafiosa. In particolare si vogliono impedire le intercettazioni informatiche (chat, social su pc etc). Non potrà più essere utilizzato questo sistema per scovare trame criminali sia in caso di corruzione, reati contro la pubblica amministrazione, ma anche reati gravissimi come l'associazione a delinquere ed il traffico internazionale di droga. Tutto questo è stato inserito grazie ad un emendamento dei relatori alla legge". Lo denuncia il gruppo M5S del Senato, in un post sul blog di Beppe Grillo dal titolo "nuovo regalo del governo Renzi a mafie e corrotti" in cui si sottolinea che sul cosidetto ddl Orlando all'esame di palazzo Madama "tra Ncd e Pd è tempo di ricatti incrociati, vittime come sempre i cittadini italiani".

"Non è finita qui. Sono presenti - denuncia ancora il gruppo M5s- altri regali al crimine . Quello più grave riguarda la criminalità organizzata mafiosa che al momento non può usufruire dei benefici della legge Gozzini (sconto delle pena al decorrere degli anni) e che invece con le norme in discussione verrebbe applicato a tutti i mafiosi ad eccezione a quelli condannati all'ergastolo.Ma non c'è due senza tre. Infatti c'è un altro regalo alle mafie con la sostanziale abolizione del cosiddetto circuito penitenziario, significa che fino ad oggi i mafiosi nelle carceri sono stati tenuti per quanto possibile separati dalla criminalità comune, mentre le norme che la maggioranza Renzi-Alfano vuole approvare, abolisce questo circuito. Secondo i magistrati la scelta del governo "rappresenta una regressione nell'azione di contrasto alla criminalità di tipo mafioso e terroristico aprendo alla criminalità organizzata spazi di controllo e di influenza all'interno degli istituti di pena" .

"Immancabile - si conclude il post dei senatori grillini sul blog di Grillo- un ulteriore dono ai corrotti con norme processuali che sempre secondo l' associazione dei magistrati 'sarebbero gravemente disfunzionali e foriere di ulteriori contenziosi in particolare con la previsione dell'obbligo di esercizio dell'azione penale entro tre mesi dal decorso del termine delle indagini preliminari, proposta che apre la strada ad ulteriori atti dovuti facendo sì che il mero decorso del tempo divenga un moltiplicatore di adempimenti e pretesto di azioni disciplinari".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia