sabato 03 dicembre | 12:40
pubblicato il 26/feb/2014 11:57

M5S: Orellana, ora attendiamo sereni voto degli iscritti

(ASCA) - Roma, 26 feb 2014 - '''L'articolo 15 (sanzioni) del regolamento del gruppo parlamentare del movimento 5 stelle Senato stabilisce che ''il Presidente, su delibera dell'Assemblea, puo' provvedere, sulla base della gravita' dell'atto o del fatto, al richiamo ed alla sospensione temporanea, nonche', su delibera dell'Assemblea a maggioranza dei propri componenti, all'espulsione dal Gruppo''. Lo afferma il senatore Luis Alberto Orellana dopo quanto avvenuto nell' assemblea congiunta di deputati e senatori del M5S chiamati a deciderne l'espulsione insieme a Lorenzo Battista, Francesco Campanella, Fabrizio Bocchino.

''Contravvenendo alle stesse regole che si e' dotato il M5S - sottolinea Orellana - al momento della richiesta della riunione non abbiamo avuto risposta di chi avesse avanzato la richiesta di espulsione, Santangelo? Grillo? Casaleggio? Non c'e' stata nessuna riunione del gruppo al Senato e si e' di nuovo ripetuto quanto successo con l'espulsione di Adele Gambaro, quando il capogruppo uscente Crimi e il capogruppo entrante Morra sono stati portavoce della permalosita' dell'indiscusso leader del M5S Beppe e delle false insinuazioni sul 'sacro blog' come che ci terremmo i 20 mila euro al mese''. Dopo aver ricordato quanto e' presente nell'articolo 21 della Costituzione: ''Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione'', il senatore Orellana ha invitato i parlamentari ''ad occuparsi di come risolvere in modo costruttivo i problemi derivanti dalla crisi economica quali la difficolta' che hanno le famiglie ad arrivare a fine mese, le imprese strozzate dalle tasse, il livello di disoccupazione giovanile che supera il 40%, e l'irrisolto il problema degli esodati'', anziche' discutere ''su un comunicato stampa di 4 senatori che hanno sollevato le loro perplessita' per come si e' svolta la consultazione con Renzi''. Per queste ragioni, ''insieme ai colleghi Bocchino, Campanella e Battista abbiamo chiesto direttamente che gli iscritti al M5S si espremissero in rete. A questo punto, attendiamo serenamente il loro voto per capire - conclude Orellana - se sara' possibile restare nel M5S esprimendo liberamente il proprio pensiero e dare le risposte ai 9 milioni di cittadini che ci hanno votato''.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari