venerdì 24 febbraio | 23:25
pubblicato il 09/set/2012 16:28

M5S/ Grillo: Mio obiettivo democrazia diretta, a partire da Euro

Prodi non ha capito:più del risultato conta far decidere elettori

M5S/ Grillo: Mio obiettivo democrazia diretta, a partire da Euro

Roma, 9 set. (askanews) - " Romano Prodi non ha capito. Se si tenesse un referendum per l'euro, io avrei già vinto. Il mio obiettivo è che siano gli italiani a decidere su temi fondamentali come l'euro e non delegare le decisioni e il loro futuro a un gruppo di banchieri e di politici. Il M5S vuole la democrazia diretta. Referendum propositivi senza quorum. Elezione diretta del candidato. Obbligo della discussione parlamentare su iniziative di legge popolare in Parlamento con voto palese. La voce deve tornare ai cittadini, quello che voteranno sarà comunque giusto. Quando entrammo nell'euro chi decise a nome loro?". Lo ha scritto Beppe Grillo sul proprio blog, replicando a l'px Premier Romano Prodi che a Cernobbio si è detto certo che Grillo perderebbe il referendum sull'uscita dell'Italia dall'Euro per cui si batte.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech