giovedì 08 dicembre | 19:56
pubblicato il 10/mag/2013 14:01

M5S: Grillo, abbiamo problema di 'cresta' ma noi dobbiamo dare esempio

M5S: Grillo, abbiamo problema di 'cresta' ma noi dobbiamo dare esempio

(ASCA) - Roma, 10 mag - ''Houston, abbiamo un problema. Di cresta. Ebbene, va ammesso. Un piccolo gruppo di parlamentari non vuole restituire la parte rimanente delle spese non sostenute''. Inizia cosi' il post pubblicato sul blog di Beppe Grillo, dal titolo ''Montecitorio, abbiamo un problema!'', in cui il leader del Movimento 5 Stelle torna sulla questione relativa alla diaria.

''Nel Codice di Comportamento, sottoscritto dai candidati, il trattamento economico era chiaro: 5.000 euro lordi e le spese sostenute a pie' di lista con la rendicontazione. Il resto andava restituito con modalita' da definire da parte dei gruppi parlamentari: onlus, fondi di microcredito alle imprese, ecc. I parlamentari - prosegue Grillo - percepiscono una diaria e alcuni vorrebbero trattenere la differenza tra questa e le spese. Ieri ho parlato con loro alla Camera anche di questo. Alcuni, pochi, non erano convinti. Per un MoVimento che ha rinunciato a 42 milioni di euro di finanziamenti elettorali, (ne' Capitan Findus Letta, ne' Al Tappone ci hanno minimamente pensato, in cambio hanno preso per il culo gli italiani con una raffica di dichiarazioni) che si e' decurtato lo stipendio (nessun altro gruppo parlamentare lo ha fatto) e ogni mese destinera' circa 350.000 euro risparmiati a una onlus o a un fondo di solidarieta', una differenza di poche migliaia di euro trattenute da qualche parlamentare potrebbe sembrare un peccato veniale, qualcosa su cui sorvolare. Ma non lo e', per rispetto verso gli attivisti e gli elettori''.

''Si discute infatti di un principio, l'aderenza a patti liberamente sottoscritti e l'adesione all'etica del MoVimento. Nessuno ci fara' sconti. Il Paese ci osserva. Ci premiera' per la nostra coerenza o ci punira' per i nostri errori. ''Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo'' disse Mahatma Gandhi. L'Italia la cambieremo soltanto attraverso l'esempio - sottolinea Grillo -. Non possiamo chiedere ad altri dei sacrifici se non li facciamo noi stessi. Non ci perdoneranno nulla, non possiamo perdonarci nulla. E' nella nostra natura. E' la nostra forza. Ho incontrato nei giorni scorsi una signora, due figli piccoli, senza il marito. Guadagna 500 euro al mese facendo le pulizie. Con orgoglio, mi ha detto che lei ce la fa, anche se conta i 10 centesimi. Ho pensato a lei, ieri, in quell'aula di stucchi e arazzi a Montecitorio''.

red/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni