mercoledì 22 febbraio | 08:03
pubblicato il 19/mag/2014 10:42

M5S: Gibiino (FI), Grillo maestro distruzione, sua politica senza etica

M5S: Gibiino (FI), Grillo maestro distruzione, sua politica senza etica

(ASCA) - Roma, 19 mag 2014 - ''Gli elettori indecisi non facciano l'errore di buttarsi nella bolgia grillina. Il M5S e il suo leader sanno come distruggere ma sono totalmente incapaci di costruire. Grillo, uomo senza pudore e senza etica, che da anni guadagna facendo politica a teatro, e' maestro di protesta ma non conosce il concetto di proposta, di democrazia''. Cosi' il senatore Vincenzo Gibiino, membro del Comitato di Presidenza di Forza Italia.

''Disperdere voti con i piccoli partiti, scegliere l'immobilismo renziano, e ancor peggio, dare fiducia a chi come Grillo si impegna a demolire le Istituzioni dello Stato e la nostra economia, e' uno sbaglio assolutamente da non fare - prosegue Gibiino -. Forza Italia e Silvio Berlusconi lottano e lotteranno per cambiare il Paese, per renderlo efficiente e moderno: meno tasse, meno Stato e meno burocrazia, piu' giustizia, piu' lavoro e piu' liberta'''. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia