martedì 17 gennaio | 12:06
pubblicato il 29/nov/2012 21:58

M5S/ Favia: Non mi arrendo, 160mila voti non si cancellano

'Espulso': Basta con la fede messianica in un leader

Roma, 13 dic. (askanews) - "Non mi è arrivata nessuna raccomandata, solo una mail che non ha nessun valore legale": lo afferma Giovanni Favia, l'espulso da Beppe Grillo che promette una sorta di resistenza. "Ma 160 mila voti, tanti ne ho presi alle Regionali, non si possono cancellare così, con due righe postate su un blog" osserva. E attacca: "Gli interessi privati, i personalismi, la verticalità organizzativa, la fede messianica in un leader,non sono mai stati nel nostro Dna, non sono i nostri semi. Accettare una deriva di questo tipo significherebbe arrendersi e invece non ci arrenderemo mai".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Ricerca, tartaruga gigante ultimo pasto di squalo del Mesozoico
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Tempesta di neve in Tunisia: migliaia di auto intrappolate