venerdì 09 dicembre | 23:01
pubblicato il 10/set/2013 13:27

M5S: Di Maio, Napolitano si dimetta e restituisca XVII legislatura

M5S: Di Maio, Napolitano si dimetta e restituisca XVII legislatura

(ASCA) - Roma, 10 set - ''Io credo, Presidente, che sia arrivato il momento di trarre 'le dovute conclusioni' e restituirci la diciassettesima legislatura cosi' com'era, senza sciogliere le Camere e con la possibilita' di eleggere un nuovo Presidente della Repubblica seguendo la prassi Costituzionale''. Lo scrive su Facebook il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio (M5S) rivolgendosi al Capo dello Stato Giorgio Napolitano.

''Dobbiamo ritornare al 19 aprile 2013 (dove questo film si e' fermato con la sua rielezione). Intorno al nuovo Presidente della Repubblica puo' nascere una speranza per il futuro del Paese. Anche se lo eleggessimo solo per sciogliere le Camere e tornare alle elezioni. Il Presidente della Repubblica - continua Di Maio - deve restituirci la Legislatura cosi' com'era e favorire il dibattito in Parlamento, cosi' come stava accadendo per Rodota'. Il 20 aprile 2013 eravamo solo al sesto scrutinio, quando Bersani e Berlusconi si accordarono sul Napolitano bis. Sandro Pertini fu eletto al sedicesimo''.

''Vengo dalla Campania: di commissari alle emergenze ne ho conosciuti tanti. Alcuni hanno fatto male, altri peggio.

L'emergenza non l'hanno mai risolta. Anzi con le loro deroghe alla Legge, molto spesso l'hanno accentuata. Che il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano sia stato un commissario all'emergenza di questa Legislatura e' chiaro.

L'emergenza in particolare - prosegue Di Maio - e' quella dei partiti che rischiavano di scomparire dalla scena politica a causa della presenza del M5S e che invece, come fanno le aziende in tempo di crisi, si sono consorziati (Pd&Pdl).

Napolitano facendosi rieleggere (contro ogni prassi costituzionale) ha messo in 'standby' la diciassettesima Legislatura. Spingendo perche' questo assurdo Governo non cadesse, ha finito per non garantire piu' le opposizioni (tant'e' vero che alle nostre continue sollecitazioni su mandati esplorativi, deroga all'art. 138, governo 5 stelle, etc. non abbiamo mai ricevuto risposte).

Il Governo Letta si e' formato intorno a se e alla sua rielezione. E fu lo stesso Napolitano a dire che se non fossero stati capaci di andare avanti insieme, lui non avrebbe esitato 'a trarne le dovute conclusioni...'. Ora al di la' che il governo Letta cadra' o meno, siamo in una situazione di impasse governativo e politico da 5 mesi. Due aziende improduttive, anche se si fondono, restano improduttive. Il problema e' nella loro stessa natura'', conclude Di Maio.

ceg/sam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Emiliano: Renzi si dimetta anche da segretario del Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina