domenica 19 febbraio | 15:30
pubblicato il 13/mar/2013 20:06

M5S: Crimi, domani voto su candidato presidente Senato

M5S: Crimi, domani voto su candidato presidente Senato

(ASCA) - Roma, 13 mar - E' terminata dopo quasi 6 ore la riunione dei senatori del Movimento 5 Stelle durante la quale sono state avanzate diverse autocandidature alla presidenza del Senato, ma non e' stato espresso alcun voto in quanto il Movimento si riserva di prendere la decisione domani dopo ''una notte di riflessione''. E' quanto spiega ai giornalisti il presidente dei senatori pro-tempore di M5S, Vito Crimi, lasciando gli Uffici del Senato di Via della Mercede.

I neo senatori si incontreranno domani alle 10 a palazzo Madama per una nuova riunione e si procedera' a una votazione a doppio turno.

''Oggi abbiamo affrontato la questione del candidato presidente - spiega Crimi - in tutti i suoi aspetti, in particolare sul profilo che deve avere. Noi proporremo il nostro candidato sul quale punteremo i nostri voti in modo netto. Sara' un elemento di garanzia per tutte le forze politiche''. Nessuno potra' pensare ''ad un candidato di parte''. ceg/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto lascia Si: non serve partito ma nuovo centrosinistra
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Pd
Pd, fallisce nuova mediazione ma si tratta. Rischio scissione
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia