sabato 25 febbraio | 15:04
pubblicato il 14/giu/2013 12:00

M5S/ Bonaventura:Non li ho mai chiamati in causa su spari a Chigi

Messora mi attribuisce cose mai dette, smentisca o parte querela

M5S/ Bonaventura:Non li ho mai chiamati in causa su spari a Chigi

Roma, 14 giu. (askanews) - "L'atto di Preiti resta per me un grave attacco allo Stato, chiunque fosse l'obiettivo il dato di fatto è che gli uomini feriti sono stati dei lavoratori delle forze dell'ordine. Ma dove, come e quando sostengo ed affermo che le consorterie calabresi volessero attaccare il Movimento 5Stelle? Personalmente detengo coppia della video intervista rilasciata a Valentini dove è chiaro ed evidente che non ho mai parlato su un presunto attentato ordito dall'ndrine calabresi contro il Movimento il cui massimo rappresentante è Grillo". Il collaboratore di giustizia Luigi Bonaventura ha smentito di aver mai chiamato in causa la volontà di danneggiare il MoVimento Cinque Stelle fra i moventi da lui prospettati per l'attentato a palazzo Chigi nel giorno del processo Letta. "Sin dal primo giorno, quando mi è stata data la possibilità di rilasciare dichiarazioni in merito, ho sempre sostenuto la mia chiave di lettura, 'un attacco allo Stato' un 'voler segnalare la forza", ha ricordato. Smentendo invece che nella sua intervista a al sito 'Byoblu' rilanciata in sintesi msul blòog di Claudio Messora, responsabile comunicazione dei Cinque Stelle al Senato, vi sia anche qualsivolgia richiamo all'M5S. Come invece affermato da Messora, invitando ad atrribuire solo a Bonaventura la responsabilità del collegamento fra movente dell'attentato e scesa in campo grillina. "Con questa mia - ha scritto Bonaventura in una lettera- intendo chiedere al signor Messora una smentita sulle affermazioni, a suo dire, facenti parte di una mia intervista anche e sopratutto perchè ritengo di essere stato leso. Per correttezza di informazione comunico anche che ho dato ai miei legali, l'avvocato Ruggiero Romanazzi e l'avvocato Giulio Calabretta di studiare la vicenda e, qualora lo ravvedessero, di procedere con una querela contro il signor Messora.Quel che mi lascia perplesso è perchè di una intervista dove il focus principale era la situazione che io e la mia famiglia viviamo "protetti" in località "segreta" sotto un sistema di protezione che ha molte falle, sia stata utilizzata ad uso e consumo di un blogger che con un intento che non riesco a capire "getta fango" sulla mia credibilità utilizzando me ed il movimento politico M5S a sua discrezione".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Sinistra
Nasce il movimento degli ex Pd, primo nodo il rapporto col governo
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Pd
Pd, commissione unanime: primarie 30 aprile. Renziani: via alibi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech