mercoledì 07 dicembre | 14:31
pubblicato il 20/giu/2012 19:52

Lusi, Senato dice sì a arresto ex tesoriere della Margherita

Ma il senatore si difende: "I vertici del partito sapevano tutto"

Lusi, Senato dice sì a arresto ex tesoriere della Margherita

Roma, (askanews) - Sì all'arresto di Luigi Lusi: così si è espressa l'Aula del Senato sulla richiesta nei confronti dell'ex tesoriere della Margherita, accusato di associazione per delinquere e appropriazione indebita di fondi del partito che amministrava. A proclamare il risultato il presidente del Senato Schifani: 155 hanno votato a favore, 13 i contrari e un astenuto. L'Aula si è espressa con voto palese: è la prima volta che si vota nominalmente su una richiesta d'arresto. Nel suo intervento prima del voto, Lusi aveva detto di non volersi sottrarre alle responsabilità, e ha puntato il dito contro i vertici della Margherita."Sono una persona che sta vivendo un incubo, voglio rispetto" ha detto il senatore commentando il risultato del voto.

Gli articoli più letti
Governo
Renzi vuole dalla direzione l'ok del Pd a elezioni anticipate
Governo
Renzi e Pd pronti a governo istituzionale: ma con numeri larghi
Governo
Bersani: Renzi vuole voto? Non si vince sulle macerie del Paese
Governo
Chi tifa e chi no per elezioni dopo il no alla riforme
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni