sabato 03 dicembre | 13:19
pubblicato il 01/feb/2012 19:32

Lusi/ Pd Senato lo espelle, molti lo vogliono fuori dal partito

Si riapre dibattito su trasparenza bilanci e riforma partiti

Lusi/ Pd Senato lo espelle, molti lo vogliono fuori dal partito

Roma, 1 feb. (askanews) - Il gruppo del Pd al Senato ha espulso, anzi 'escluso' (questo il termine previsto dal regolamento) il senatore Luigi Lusi, ma a fronte della sua 'resistenza' a rinunciare agli incarichi politici molti chiedono che sia allontanato anche dal partito. La vicenda dell'ex tesoriere della Margherita, che ha gettato un'ombra sulla gestione dei rimborsi elettorali, continua insomma ad agitare il Pd. Sopite, almeno apparentemente, le polemiche interne agli ex dielle, oggi qualche voce critica si è levata dagli ex diesse. Molti per la verità preferiscono dirlo off the records che non credono possibile che Lusi si sia intascato da solo tutti i 13 milioni di euro. Peraltro oggi il senatore democratico ha detto ai magistrati che intende restituirne solo 5 perchè solo di quelli è in grado di rispondere. "La vicenda Lusi mi mette una grande tristezza e può avere effetti devastanti sulla coesione interna al Pd", ammette Roberto Cuillo, ex dirigente della Quercia secondo il quale "ci sono tante domande intorno a questa storia alle quali Lusi prima o poi dovrà dare una risposta" perciò "deve essere espulso, subito e dimettersi da Senatore, visto che non è stato eletto ma nominato. Noi cercheremo di rimettere insieme i cocci". Anche Stefano Fassina chiede le dimissioni di Lusi impegnandosi a non subentrare al Senato al suo posto. Lusi ha chiesto un patteggiamento con poco più di un anno di pena, proposta che gli inquirenti hanno giudicato non congrua, ma potrebbe cavarsela con due anni e la condizionale. Enrico Letta, il numero due del Pd, e in quanto ex Margherita membro dell'assemblea federale, chiedendo che "si riunisca al più presto, ad horas, l'organo di gestione della Margherita per chiarimenti e decisioni conseguenti". E Dario Franceschini, coinvolto da Lusi per il finanziamento per la campagna elettorale delle primarie fa parlare il responsabile di quella campagna, Ettore Rosato per assicurare che il costo fu di soli 249mila euro non certo di 4 milioni come sostenne il tesoriere. Ad Arturo Parisi tanto basta. "Franceschini aveva escluso senza esitazione che la Margherita potesse aver contribuito alle spese sostenute per la sua campagna elettorale come conferma oggi Rosato. Questo in contrasto con la risposta fornitami dal tesoriere del partito a seguito di una richiesta di chiarimento da me avanzata in ordine ad una voce di bilancio di difficile comprensione. Risposta che -conclude- essendomi stata fornita in assenza di Franceschini avevo sentito il dovere di riferirgli immediatamente e personalmente. Della sua risposta fui e resto ancor oggi convinto". La vicenda di Lusi ha riaperto anche il dibattito sulla gestione dei rimborsi elettorali, molti nel Pd, compreso il tesoriere Misiani, sostengono che sia necessario stabilire regole di trasparenza e di una riforma del sistema dei partiti. Dice Rosy Bindi: "Il Pd ha regolato in modo autonomo la propria vita interna con uno Statuto e un Codice etico e il Manifesto dei valori. Ma serve una norma di carattere generale che orienti i comportamenti di tutte le forze politiche".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari