lunedì 27 febbraio | 15:42
pubblicato il 28/mar/2012 12:45

Lusi/ Da Margherita nuove azioni contro 'delirio diffamatorio'

"Difensore smentisce, unico a sapere e ad agire era ex tesoriere"

Lusi/ Da Margherita nuove azioni contro 'delirio diffamatorio'

Roma, 28 mar. (askanews) - A quanto si apprende, tra i dirigenti della ex Margherita sono in corso colloqui per preparare ulteriori azioni giudiziarie "a tutela dell'onorabilità del partito e dei singoli, a seguito delle gravissime esternazioni di ieri notte dell'ex tesoriere Lusi", definite "un delirio diffamatorio, anche alla luce della nota dell'avvocato Petrucci, che poco fa ha dichiarato di smentirle". Soprattutto, si evidenzia ancora negli ambienti degli ex Dl, "si vogliono spazzare via le menzogne sul 'tutti sapevano' e sull'esistenza di un 'patto spartitorio', che includerebbe addirittura, a quanto si legge, le case e le appropriazioni indebite di Lusi! L'unico a sapere, e ad agire, era l'ex tesoriere, reo confesso, che si è arriccfhito personalmente con condotte definite dai magistrati 'predatorie' e 'criminali'".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Dp
Rossi: noi fermeremo Grillo, alleanza con Pd se vince Orlando
Vitalizi
M5s: pensioni parlamentari come cittadini, basta ok a delibera
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Specie a rischio, dalla genetica molecolare un aiuto per salvarle
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech