mercoledì 07 dicembre | 21:45
pubblicato il 20/mar/2015 12:06

Lupi alla Camera: mi dimetto dal governo a 72 ore dai fatti

Mi dimetto da ministro, non da padre nè da marito

Lupi alla Camera: mi dimetto dal governo a 72 ore dai fatti

Roma (askanews) - "A sole 72 ore dai fatti c'è la presa d'atto della necessità della mia scelta: mi dimetto. A 72 ore dai fatti e non a 72 giorni.

Se questo passo indietro può essere utile per di ridare valore alle istituzioni che ho sempre servito e per rafforzare l'azione del governo allora le dimissioni hanno un senso. Diventando ministro non mi sono dimesso nè da padre nè da marito. Per me gli affetti vengono prima di tutto e di certo prima di una poltrona": Lo ha annunciato il ministro per le Infrastrutture Maurizio Lupi nella sua informativa alla Camera.

Gli articoli più letti
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
Governo
Pisapia: pronto a unire sinistra fuori da Pd, dialogo con Renzi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni