mercoledì 22 febbraio | 19:24
pubblicato il 20/mar/2015 12:06

Lupi alla Camera: mi dimetto dal governo a 72 ore dai fatti

Mi dimetto da ministro, non da padre nè da marito

Lupi alla Camera: mi dimetto dal governo a 72 ore dai fatti

Roma (askanews) - "A sole 72 ore dai fatti c'è la presa d'atto della necessità della mia scelta: mi dimetto. A 72 ore dai fatti e non a 72 giorni.

Se questo passo indietro può essere utile per di ridare valore alle istituzioni che ho sempre servito e per rafforzare l'azione del governo allora le dimissioni hanno un senso. Diventando ministro non mi sono dimesso nè da padre nè da marito. Per me gli affetti vengono prima di tutto e di certo prima di una poltrona": Lo ha annunciato il ministro per le Infrastrutture Maurizio Lupi nella sua informativa alla Camera.

Gli articoli più letti
Pd
Pd, Orfini: dopo Emiliano spero ci ripensino Rossi e Speranza
Pd
Speranza: Emiliano resta nel Partito di Renzi, noi no
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Spazio, astronauti italiani e cinesi lavoreranno fianco a fianco
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech