domenica 22 gennaio | 21:27
pubblicato il 03/giu/2014 12:00

Lungo faccia a faccia Renzi-Sala su Expo 2015

Il nodo riguarda i poteri dell'Autorità anti-corruzione

Lungo faccia a faccia Renzi-Sala su Expo 2015

Roma, 3 giu. (askanews) - Oltre un'ora e mezza di faccia a faccia tra il presidente del Consiglio Matteo Renzi e il commissario del governo per Expo 2015, Giuseppe Sala. Al termine dell'incontro a palazzo Chigi, Sala non ha voluto rilasciare alcuna dichiarazione, salvo dirsi "sempre positivo" rispetto alla situazione. Il nodo da sciogliere riguarda i poteri di controllo da affidare a Raffaele Cantone, presidente dell'Autorità nazionale anti corruzione, per affrontare i problemi nati dalle inchieste giudiziarie sugli appalti. Per escludere gli imprenditori indagati, senza però ritardare i lavori, sarebbe necessario un decreto legge apposito che potrebbe essere discusso nel Consiglio dei Ministri di venerdì. Il decreto dovrebbe contenere appunto alcune norme per velocizzare i lavori in preparazione all'Expo e l'affidamento di nuovi poteri di controllo a Cantone.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: Gentiloni pronto a riferire in Parlamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4