lunedì 23 gennaio | 15:46
pubblicato il 22/set/2014 17:40

*Lotti (Pd): chi ha perso le primarie non detta linea su lavoro

Si tratta del futuro di milioni giovani, stop retaggi ideologici (ASCA) - Roma, 22 set 2014 - "Ricordo a D'Attorre che il segretario del Pd e' stato scelto con le primarie sulla base di un programma chiaro. Qualcun altro ha perso le primarie e ora non solo pensa di dettare la linea ma lo fa prima ancora che si svolga una discussione nei luoghi preposti, come e' la Direzione del partito". Cosi' Luca Lotti, parlamentare del Pd replica al suo collega della minoranza a proposito della riforma del mercato del lavoro.

"Dalla riforma del mercato del lavoro passa la spinta di cambiamento di cui hanno bisogno il Paese e soprattutto tutti quelli che in questi anni sono rimasti fuori dalle tutele - avverte Lotti -. Qui si tratta del futuro di milioni di giovani non di far sopravvivere retaggi ideologici".

Pol/Gal

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Conti pubblici
Berlusconi: nuova manovra? Rimasti conti da pagare di Renzi
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Il Mascagni Luxury Dépendance entra nel circuito Space Hotels
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Samsung: incidenti del Galaxy Note 7 causati da batteria
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4