giovedì 23 febbraio | 21:55
pubblicato il 26/lug/2012 13:41

Londra 2012/ Napolitano stasera dagli azzurri per auguri Italia

Domani a Casa Italia e Bukingam Palace per inaugurazione Giochi

Londra 2012/ Napolitano stasera dagli azzurri per auguri Italia

Roma, 26 lug. (askanews) - Il Presidente della Republica Giorgio Napolitano arriva nel pomeriggio a Londra per rappresentare domani l'Italia all'apertura dei Giochi Olimpici. Intorno alle 18 è previsto l'incontro al villaggio olimpico con le nazionali azzurre per incoraggiare e fare gli auguri di tutto il Paese ai nostri sportivi. Napolitano sarà accompagnato dai dirgenti del Coni. Domani mattina, invece, il presidente visiterà al 'Queen Elisabeth II Conference Center 'Casa Italia', dove attraverso esposizioni artistiche e varie iniziative culturali e sportive, sono in mostra le eccellenze italiane. Il Capo dello Stato, presente alla Cerimonia inaugurale delle Olimpiadi, concluderà la sua missione olimpica londinese con la partecipazione al ricevimento a Buckingham Palace riservato ai rappresentanti istituzionali dei Paesi partecipanti.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Pd
Orlando in campo a primarie Pd: mi candido, serve responsabilità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech