venerdì 20 gennaio | 13:26
pubblicato il 11/ott/2012 08:21

Lombardia/Daccò: Non ho più nulla, famiglia vive con aiuto amici

Faccendiere: So che la mia reputazione è distrutta ma ripartirò

Lombardia/Daccò: Non ho più nulla, famiglia vive con aiuto amici

Roma, 11 ott. (askanews) - "Tutti i miei beni sono sotto sequestro e la mia famiglia non ha più nulla. Per fortuna ci sono gli amici: i miei vivono grazie a loro". Lo afferma Pierangelo Daccò, detenuto da undici mesi nel carcere di Opera per l'inchiesta sui fondi dell'ospedale San Raffaele e della Fondazione Maugeri, in un colloquio con il 'Corriere della Sera' "So bene che la mia reputazione è distrutta in Italia e all'estero - spiega -. Sono convinto, però, di essere uno pieno d'iniziativa, m'inventerò qualcosa".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Blog Grillo: col cuore in Abruzzo. E' il momento di essere uniti
Pd
Pd, correnti in tensione su voto subito e leadership Renzi
Terremoti
Gentiloni a Chigi, pre-Consiglio ministri su emergenze sisma-neve
Terremoto
M5s cancella mobilitazione giorno decisione Consulta su Italicum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Our Place in Space, in mostra l'Universo nelle immagini di Hubble
TechnoFun
A Unidata gara per frequenze reti radio a larga banda
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale