venerdì 24 febbraio | 14:10
pubblicato il 11/ott/2012 08:21

Lombardia/Daccò: Non ho più nulla, famiglia vive con aiuto amici

Faccendiere: So che la mia reputazione è distrutta ma ripartirò

Lombardia/Daccò: Non ho più nulla, famiglia vive con aiuto amici

Roma, 11 ott. (askanews) - "Tutti i miei beni sono sotto sequestro e la mia famiglia non ha più nulla. Per fortuna ci sono gli amici: i miei vivono grazie a loro". Lo afferma Pierangelo Daccò, detenuto da undici mesi nel carcere di Opera per l'inchiesta sui fondi dell'ospedale San Raffaele e della Fondazione Maugeri, in un colloquio con il 'Corriere della Sera' "So bene che la mia reputazione è distrutta in Italia e all'estero - spiega -. Sono convinto, però, di essere uno pieno d'iniziativa, m'inventerò qualcosa".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Pd
Nel Pd braccio di ferro su data primarie, Orlando in campo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech