venerdì 20 gennaio | 07:28
pubblicato il 24/ott/2013 14:06

Lombardia: Maroni, centralismo Roma anche in agricoltura. Non cederemo

Lombardia: Maroni, centralismo Roma anche in agricoltura. Non cederemo

(ASCA) - Cremona, 24 ott - ''Anche sull'agricoltura c'e' il tentativo del governo di togliere poteri alle regioni e di accentrare tutto. Un neo-centralismo che noi contrasteremo con ogni mezzo e non solo nell'agricoltura, ma in tutto il resto. E' un ritorno al passato che noi contrasteremo con ogni mezzo. Sull'agricoltura terreno di confronto, mi auguro non di scontro, non intendiamo cedere di un millimetro''. E' quanto ha dichiarato - riferisce una nota - il presidente della regione Lombardia, Roberto Maroni, aprendo oggi, a Cremona, al quartiere fieristico di Ca' de Somenzi, la 68a edizione della Fiera internazionale del Bovino da latte.

''La buona notizia - ha osservato Maroni - e' che la fiera ha un incremento di presenze di quasi l'8 per cento rispetto al 2012. Poi c'e' una brutta notizia che, come al solito, viene da Roma: nella Legge di stabilita' ci sono tagli anche alla Lombardia nel settore agricolo. E l'altra brutta notizia viene da Bruxelles, con la riduzione dei fondi per la programmazione europea 2014-2020''.

Con oltre 400 campioni di razza bovina ospitati da 12 paesi, 856 marchi e piu' di 75 istituzioni coinvolte ed eventi organizzati, la fiera di Cremona ''e' perfetta per Expo2015'', ha evidenziato Maroni. ''L'agricoltura e l'agroalimentare - ha detto ancora il presidente - sono il settore piu' importante dal punto di vista economico nei programmi di sviluppo della Lombardia, l'unica regione in Europa che ha anticipato la Pac al 70 per cento. In vista di Expo dobbiamo valorizzare eccellenze come queste: studieremo molte iniziative per valorizzare Cremona durante i mesi di Expo ma anche prima e, soprattutto, dopo''.

Tornando a puntare il dito contro il governo, Maroni ha sottolineato che ''nella Legge di stabilita' c'e' un taglio ingente di risorse per tutto il comparto agricolo e per tutta la Lombardia: cercheremo di far fronte a questo, ma non sara' facile. Nel nostro Piano di sviluppo rurale vedremo come intervenire, ma purtroppo questo taglio c'e' e ci penalizza in maniera molto forte'', ha ribadito il presidente della Lombardia.

com-stt/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
Terremoti
Blog Grillo: col cuore in Abruzzo. E' il momento di essere uniti
Terremoti
Terremoto, Gentiloni presiede a Rieti vertice Protezione Civile
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale