sabato 25 febbraio | 12:25
pubblicato il 21/feb/2013 14:50

Lombardia: l'appello dei liberali, votare per Ambrosoli

(ASCA) - Milano, 21 feb - Un appello sottoscritto da esponenti dell'area politica e culturale liberale a favore dell'elezione di Umberto Ambrosoli a Presidente di Regione Lombardia. ''La Lombardia - si legge nel messaggio-appello sottoscritto, tra gli altri, da Valerio Zanone e Marco Vitale- ha bisogno di una svolta politica ed amministrativa.

I risultati delle diverse giunte Formigoni sono davanti agli occhi di tutti: nonostante le proclamazioni, l'economia lombarda, ed in particolare la sanita' lombarda, sono state terreno di conquista del potere politico ed affaristico locale. La Lega, storica alleata di Formigoni, ha predicato a livello nazionale una riduzione dello strapotere politico ma ha praticato a livello regionale la prassi dell'occupazione del governo e del sottogoverno. Lo stesso Albertini non rappresenta una adeguata discontinuita' con il blocco sociale e politico che ha amministrato questa regione negli ultimi tre lustri. La Lombardia, oggi, ha l'occasione di recuperare le propria vocazione: per collocamento geografico, per spirito di iniziativa, e' l'avamposto naturale dello spazio politico aperto ed europeo. Con Ambrosoli presidente puo' finalmente archiviare l'autarchia culturale leghista. Con Ambrosoli presidente puo' finalmente ripristinare nella gestione della cosa pubblica i principi della trasparenza amministrativa, della responsabilizzazione di fronte ai cittadini degli amministratori pubblici, che dovranno essere selezionati sempre al di fuori delle anguste cerchie del potere politico e partitico, con una radicale riforma degli incarichi che renda ogni scelta aperta alla selezione dei piu' competenti. Per garantire, poi, adeguati livelli di protezione sociale, l'auspicata presidenza di Ambrosoli dovra' procedere ad una rapida dismissione di tutte quelle partecipazioni pubbliche non strategiche nel settore dei servizi, favorendo la concorrenza e l'apertura alla competizione e la gestione da parte dei privati che sappia garantire livelli di servizio stabiliti e verificati dal controllore pubblico. Per garantire un nuovo rilancio della Lombardia, i lombardi oggi devono scegliere l'alternativa ed il rinnovamento rappresentati da Ambrosoli, erede di quella lunga tradizione borghese che ha fatto della responsabilita' e della liberta' i propri valori etici e politici''. com-fcz/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Pd
Pd, commissione unanime: primarie 30 aprile. Renziani: via alibi
Aborto
Aborto, Bindi: bene Zingaretti, se Lorenzin non d'accordo lasci
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech