sabato 21 gennaio | 01:44
pubblicato il 14/gen/2013 10:40

Lombardia: Ambrosoli (Pd), mi aspetto che Albertini parli

(ASCA) - Roma, 14 gen - ''Mi aspetto che Albertini, che conosce cose gravi, parli presto. Perche' forse sono cose che i cittadini lombardi devono sapere. Che la Lega parli di linguaggio ''con la coppola' mi sembra poco istruttivo. Se la Lega non avesse interesse a sapere di cosa si sta trattando, vuol dire che le va bene avere come alleato Formigoni che potrebbe avere scheletri nell'armadio gravi. Serve una dichiarazione pubblica del contenuto di cio' che ha detto. O Albertini sovrastima il significato di elementi a sua conoscenza o effettivamente e' a conoscenza di elementi che i cittadini devono conoscere per capire il gioco che c'e' dietro l'accordo tra Lega e Pdl''. Queste le parole di Umberto Ambrosoli (Pd) a Tgcom24. ''L'identita' del Pd non si fonda sulla debolezza degli altri ma si fonda su valori. I nostri avversari stanno facendo un piccolo gioco delle parti, c'e' uno scambio di ruoli di potere. Gli elettori del centrodestra in Lombardia hanno un'alternativa, a sinistra c'e' una certezza, una volonta' di cambiamento. In questo momento - aggiunge Ambrosoli - Formigoni non e' libero di decidere dove portare la propria prospettiva politica e decidere con chi interpretarla. Questo ci dice che neppure Maroni e' libero, neppure lui ha potuto mantenere la propria retta via e di rispettare quanto detto ai propri elettori.

Sono legati da una sorta di costrizione di potere. I sondaggi? Li guardo con grande curiosita' perche' aiutano a capire le prospettive. A volte pero' sovrastimano la prospettiva, come accaduto alle comunali tra Moratti e Pisapia. Nei 40 giorni che rimangono la campagna elettorale sara' un bussare alla porta della gente, facendo vedere che ho il coraggio di espormi, per creare un rapporto che non si concludera' con le elezioni. Formigoni ha detto di non essere stato mai un uomo solo al comando? Ognuno ha una percezione di se' che non sempre e' quella della collettivita'. Pero' prima o poi, con la percezione della collettivita' deve farci i conti''.

com/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Renzi al Nazareno incontra big del partito
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: stanziati 30 milioni per l'emergenza
Maltempo
Rigopiano, Gentiloni: grazie a chi salva vite, forza e coraggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4