domenica 11 dicembre | 04:11
pubblicato il 07/feb/2013 11:03

Lombardia: Ambrosoli attacca Maroni in tv, basta frottole

(ASCA) - Milano, 7 feb - E' un Umberto Ambrosoli tutto all'attacco di Roberto Maroni quello che si e' presentato questa mattina negli studi Rai di Corso Sempione per il primo confronto televisivo tra i 5 candidati alla presidenza del Regione Lombardia. Nel primo dibattito a tu per tu con il suo principale avversario (i sondaggi parlano chiaro, in Lombardia la partita per la conquista del Pirellone e' tra Ambrosoli e Maroni), l'avvocato 40enne figlio ''dell'eroe borghese'' si e' dimostrato piu' aggressivo del solito, specie quando lo ha ripetutamente accusato di raccontare ''frottole'' agli elettori lombardi. Primo terreno di scontro la realizzazione di quelle infrastrutture collegate all'Expo e in particolare il rilancio di Malpensa. Uno scalo aeroportuale che per il leader del Carroccio rappresenta ''una grandissima opportunita' finora non sfruttata''. Quanto e' bastato per far scattare Ambrosoli: ''Sono Lega Nord e Pdl che hanno fatto fallire Malpensa e l'hanno spogliata della sue possibilita' di crescita. I cittadini lombardi si ricordano bene chi ha governato la Regione negli ultimi 20 anni. E Maroni non puo' far finta di niente''. Stessa scena che si e' ripetuta poco dopo, quando Maroni ha ribadito i punti principali del suo programma: realizzare la cosiddetta Macroregione del Nord e trattenere in Lombardia il 75% del gettito fiscale generato sul terrotorio regionale. ''E' bizzarro - e' stata la replica di Ambrosoli - che chi ha messo la pressione fiscale piu' alta d'Europa oggi ci dica che bisogna ridurre le tasse''. Poi, la stoccata: ''Basta con tutte queste frollole''. E anche quando Maroni ha presentato una delle sue novita', gli appalti a chilometro zero per coinvolgere nei lavori dell'Expo le imprese del territorio lombardo, Ambrosoli e' partito all'attacco: ''Gli appalti a chilometro zero sono una delle frottole irrealizzabili che Maroni racconta in questa campagna elettorale''. Troppo, per Maroni, che questa volta ha risposto per le rime: ''Non sono frottole, la proposta delle imprese a km zero si puo' fare anche a legislazione vigente.

Moderi i termini, la prego di avere rispetto per le opinione altrui''.

Infine la sanita', con Ambrosoli che ha parlato di ''mazzette pagate a chi era al governo in Regione'' sollecitando la necessita' di piu' controlli. Maroni dal canto suo ha elogiato ''i livelli di eccellenza'' che a suo dire la sanita' lombarda ha raggiunto negli ultimi anni. Il sistema, ha aggiunto, ''si puo' migliorare'' anche se ''si devono introdurre criteri oggettivi di valutazione'' nel sistema di rimborsi alle cliniche private per scongiurare il rischio di altri scandali tipo San Raffaele e Maugeri. fcz/cam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina