sabato 21 gennaio | 06:20
pubblicato il 07/feb/2013 11:03

Lombardia: Ambrosoli attacca Maroni in tv, basta frottole

(ASCA) - Milano, 7 feb - E' un Umberto Ambrosoli tutto all'attacco di Roberto Maroni quello che si e' presentato questa mattina negli studi Rai di Corso Sempione per il primo confronto televisivo tra i 5 candidati alla presidenza del Regione Lombardia. Nel primo dibattito a tu per tu con il suo principale avversario (i sondaggi parlano chiaro, in Lombardia la partita per la conquista del Pirellone e' tra Ambrosoli e Maroni), l'avvocato 40enne figlio ''dell'eroe borghese'' si e' dimostrato piu' aggressivo del solito, specie quando lo ha ripetutamente accusato di raccontare ''frottole'' agli elettori lombardi. Primo terreno di scontro la realizzazione di quelle infrastrutture collegate all'Expo e in particolare il rilancio di Malpensa. Uno scalo aeroportuale che per il leader del Carroccio rappresenta ''una grandissima opportunita' finora non sfruttata''. Quanto e' bastato per far scattare Ambrosoli: ''Sono Lega Nord e Pdl che hanno fatto fallire Malpensa e l'hanno spogliata della sue possibilita' di crescita. I cittadini lombardi si ricordano bene chi ha governato la Regione negli ultimi 20 anni. E Maroni non puo' far finta di niente''. Stessa scena che si e' ripetuta poco dopo, quando Maroni ha ribadito i punti principali del suo programma: realizzare la cosiddetta Macroregione del Nord e trattenere in Lombardia il 75% del gettito fiscale generato sul terrotorio regionale. ''E' bizzarro - e' stata la replica di Ambrosoli - che chi ha messo la pressione fiscale piu' alta d'Europa oggi ci dica che bisogna ridurre le tasse''. Poi, la stoccata: ''Basta con tutte queste frollole''. E anche quando Maroni ha presentato una delle sue novita', gli appalti a chilometro zero per coinvolgere nei lavori dell'Expo le imprese del territorio lombardo, Ambrosoli e' partito all'attacco: ''Gli appalti a chilometro zero sono una delle frottole irrealizzabili che Maroni racconta in questa campagna elettorale''. Troppo, per Maroni, che questa volta ha risposto per le rime: ''Non sono frottole, la proposta delle imprese a km zero si puo' fare anche a legislazione vigente.

Moderi i termini, la prego di avere rispetto per le opinione altrui''.

Infine la sanita', con Ambrosoli che ha parlato di ''mazzette pagate a chi era al governo in Regione'' sollecitando la necessita' di piu' controlli. Maroni dal canto suo ha elogiato ''i livelli di eccellenza'' che a suo dire la sanita' lombarda ha raggiunto negli ultimi anni. Il sistema, ha aggiunto, ''si puo' migliorare'' anche se ''si devono introdurre criteri oggettivi di valutazione'' nel sistema di rimborsi alle cliniche private per scongiurare il rischio di altri scandali tipo San Raffaele e Maugeri. fcz/cam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Renzi al Nazareno incontra big del partito
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: stanziati 30 milioni per l'emergenza
Maltempo
Rigopiano, Gentiloni: grazie a chi salva vite, forza e coraggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4