lunedì 16 gennaio | 22:56
pubblicato il 10/ott/2014 15:10

Lombardi: Al sinodo su divorziati dibattito aperto e sereno

Il Papa dopo l'introduzione non è intervenuto per ascoltare

Lombardi: Al sinodo su divorziati dibattito aperto e sereno

Città del Vaticano, 10 ott. (askanews) - Sì un dibattio sereno e aperto al sinodo sull'ipotesi di concedere, o meno, la comunione ai divorziati risposati. Lo ha detto il portavoce vaticano, padre Federico Lombardi, nel corso di un briefing a conclusione della prima settimana del sinodo straordinario sulla famiglia.

Ieri sera è terminato il dibattioto generale, con un'ultima coda stamane dedicata agli interventi degli uditori, mentre tra oggi e domani vengono composti i "circuli minores", i gruppi di lavoro tematici che proseguiranno la discussione la settimana prossima prima di arrivare ad una Relatio finalis conclusiva che verrà votata sabato 18 ottobre. Lunedì, intanto, il sinodo pubblicherà un documento intermedio, la Relatio post-disceptationem, ossia la relazione che recepisce il dibattito dell'assise, che aggiorna, dunque, la Relatio ante-disceptationem, la relazione iniziale, che ha pronunciato lunedì il relatore generale, card. Peter Erdo, tenendo conto dell'Instrumentum laboris, il documento di base preparato dalla segreteria del sinodo, e degli interventi anticipatamente inviate dai padri sinodali al Vaticano.

"Siamo tutti in attesa della relazione di lunedì, non sta a me anticipare i contenuti", ha detto padre Lombardi rispondendo ad una domanda al briefing. "Io sono già rimasto colpito dalla evoluzione che c'è stata dall'Instrumentum laboris alla Relatio ante-disceptationem, ora i padri sinodali hanno ascoltato 240 interventi e hanno avuto molti testi, vediamo cosa ci diranno", ha proseguito il gesuita, sottolineando che la "dinamica" del sinodo è quella di una "comunità che sta riflettendo, nella preghiera" sui temi della famiglia, con una "serenità" tanto più chiara a cuasa del fatto che è già previsto che il dibattito proseguirà l'anno prossimo con un sinodo ordinario. Padre Thomas Rosica, il responsabile della comunicazione vaticana per la lingua inglese, ha sottolineato, da parte sua, la novità rappresentata, a questo sinodo, dalla "apertura" del dibattito e dello stile di Papa Francesco, che è sempre presente. Jorge Mario Bergoglio, ad ogni modo, "non è mai intervenuto", dopo l'indirizzo introduttivo, ha confermato Lombardi, perché in questa fase vuole "ascoltare".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello