lunedì 27 febbraio | 04:39
pubblicato il 10/ott/2014 15:10

Lombardi: Al sinodo su divorziati dibattito aperto e sereno

Il Papa dopo l'introduzione non è intervenuto per ascoltare

Lombardi: Al sinodo su divorziati dibattito aperto e sereno

Città del Vaticano, 10 ott. (askanews) - Sì un dibattio sereno e aperto al sinodo sull'ipotesi di concedere, o meno, la comunione ai divorziati risposati. Lo ha detto il portavoce vaticano, padre Federico Lombardi, nel corso di un briefing a conclusione della prima settimana del sinodo straordinario sulla famiglia.

Ieri sera è terminato il dibattioto generale, con un'ultima coda stamane dedicata agli interventi degli uditori, mentre tra oggi e domani vengono composti i "circuli minores", i gruppi di lavoro tematici che proseguiranno la discussione la settimana prossima prima di arrivare ad una Relatio finalis conclusiva che verrà votata sabato 18 ottobre. Lunedì, intanto, il sinodo pubblicherà un documento intermedio, la Relatio post-disceptationem, ossia la relazione che recepisce il dibattito dell'assise, che aggiorna, dunque, la Relatio ante-disceptationem, la relazione iniziale, che ha pronunciato lunedì il relatore generale, card. Peter Erdo, tenendo conto dell'Instrumentum laboris, il documento di base preparato dalla segreteria del sinodo, e degli interventi anticipatamente inviate dai padri sinodali al Vaticano.

"Siamo tutti in attesa della relazione di lunedì, non sta a me anticipare i contenuti", ha detto padre Lombardi rispondendo ad una domanda al briefing. "Io sono già rimasto colpito dalla evoluzione che c'è stata dall'Instrumentum laboris alla Relatio ante-disceptationem, ora i padri sinodali hanno ascoltato 240 interventi e hanno avuto molti testi, vediamo cosa ci diranno", ha proseguito il gesuita, sottolineando che la "dinamica" del sinodo è quella di una "comunità che sta riflettendo, nella preghiera" sui temi della famiglia, con una "serenità" tanto più chiara a cuasa del fatto che è già previsto che il dibattito proseguirà l'anno prossimo con un sinodo ordinario. Padre Thomas Rosica, il responsabile della comunicazione vaticana per la lingua inglese, ha sottolineato, da parte sua, la novità rappresentata, a questo sinodo, dalla "apertura" del dibattito e dello stile di Papa Francesco, che è sempre presente. Jorge Mario Bergoglio, ad ogni modo, "non è mai intervenuto", dopo l'indirizzo introduttivo, ha confermato Lombardi, perché in questa fase vuole "ascoltare".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: elezioni nel 2018, deciderà Gentiloni se votare prima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech