sabato 21 gennaio | 23:08
pubblicato il 10/gen/2013 13:15

Lista Monti: Frattini, non mi candido. Mio impegno e' per Ppe Italia

Lista Monti: Frattini, non mi candido. Mio impegno e' per Ppe Italia

(ASCA) - Roma, 10 gen - ''A novembre scorso avevo deciso di sostenere l'Agenda Monti perche' fortemente ancorata ad un consolidato e qualificato impegno di rilancio dell'Italia prima di tutto. Un lavoro che negli ultimi 13 mesi ha permesso al nostro Paese di tornare protagonista in Europa e nel mondo, perche' ritenuto affidabile e fortemente impegnato nella lotta al populismo, all'euroscetticismo e alla corruzione dilagante: i veri mali che in questi anni hanno logorato i partiti, generando lo smarrimento e l'astensione dell'elettorato responsabile. Ho quindi apprezzato il progetto ''Scelta Civica'' voluto dal presidente Monti: un'offerta politica di rilievo, con un programma realistico e credibile, lontano dalle solite invettive, scontri e false promesse di campagna elettorale''. Cosi' scrive Franco Frattini sul blog ''Diario Italiano'', confermando la decisione di non candidarsi alle prossime elezioni. ''In questo senso la mia decisione di dissentire a partire dal 7 dicembre scorso da posizioni del Pdl che non posso condividere, ma senza per questo lanciarmi nella ricerca di un altro scranno in Parlamento. Decisione che certamente non mi allontanera' dall'impegno per i miei ideali e per i miei valori europeisti, e cio' in vista di un obiettivo, cosi' ambizioso ma necessario, per il quale mi sono battuto in tutti questi anni: la creazione di un Ppe italiano ed il rafforzamento dell'integrazione politica dell'Europa - aggiunge l'ex ministro degli Esteri -. In troppi hanno sacrificato i propri sogni per l'opportunita' di un rinnovo del mandato parlamentare. Sono i difetti del Porcellum: una legge elettorale obbrobriosa che depreda i cittadini del diritto di scelta, che soffoca la spontaneita' del dibattito, e che non protegge l'importanza di alleanze politiche basate su un progetto anziche' su una convenienza. Cosi' come non e' stato per convenienza che ho svolto funzioni istituzionali e parlamentari nell'ambito di Forza Italia e poi del Pdl, e mi sono distaccato per ragioni di sostanza e non certo di interesse''. ''Sono molto grato al presidente Monti per avermi fortemente voluto tra i protagonisti della prossima competizione elettorale, ma, come avevo deciso qualche settimana fa e come ho avuto modo di confermare ieri allo stesso presidente, la mia scelta resta quella di continuare a sostenere quel progetto ideale come presidente della Fondazione Alcide De Gasperi e come responsabile della politica estera del Ppe - e quindi senza una ulteriore candidatura. Queste ragioni - sottolinea Frattini - sono state condivise dal presidente Monti. Non solo. Resta e si rafforza quell'appello che qualche mese fa gli rivolsi: l'avvicinamento al Ppe e un passo successivo come possibile federatore dei moderati italiani. Auspicio che non manchero' di rappresentare anche al presidente Wilfried Martens nei prossimi giorni''. red/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
Governo
Grasso: legislatura duri fino a 2018 per recuperare tempo perduto
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4