domenica 19 febbraio | 22:04
pubblicato il 10/gen/2013 13:15

Lista Monti: Frattini, non mi candido. Mio impegno e' per Ppe Italia

Lista Monti: Frattini, non mi candido. Mio impegno e' per Ppe Italia

(ASCA) - Roma, 10 gen - ''A novembre scorso avevo deciso di sostenere l'Agenda Monti perche' fortemente ancorata ad un consolidato e qualificato impegno di rilancio dell'Italia prima di tutto. Un lavoro che negli ultimi 13 mesi ha permesso al nostro Paese di tornare protagonista in Europa e nel mondo, perche' ritenuto affidabile e fortemente impegnato nella lotta al populismo, all'euroscetticismo e alla corruzione dilagante: i veri mali che in questi anni hanno logorato i partiti, generando lo smarrimento e l'astensione dell'elettorato responsabile. Ho quindi apprezzato il progetto ''Scelta Civica'' voluto dal presidente Monti: un'offerta politica di rilievo, con un programma realistico e credibile, lontano dalle solite invettive, scontri e false promesse di campagna elettorale''. Cosi' scrive Franco Frattini sul blog ''Diario Italiano'', confermando la decisione di non candidarsi alle prossime elezioni. ''In questo senso la mia decisione di dissentire a partire dal 7 dicembre scorso da posizioni del Pdl che non posso condividere, ma senza per questo lanciarmi nella ricerca di un altro scranno in Parlamento. Decisione che certamente non mi allontanera' dall'impegno per i miei ideali e per i miei valori europeisti, e cio' in vista di un obiettivo, cosi' ambizioso ma necessario, per il quale mi sono battuto in tutti questi anni: la creazione di un Ppe italiano ed il rafforzamento dell'integrazione politica dell'Europa - aggiunge l'ex ministro degli Esteri -. In troppi hanno sacrificato i propri sogni per l'opportunita' di un rinnovo del mandato parlamentare. Sono i difetti del Porcellum: una legge elettorale obbrobriosa che depreda i cittadini del diritto di scelta, che soffoca la spontaneita' del dibattito, e che non protegge l'importanza di alleanze politiche basate su un progetto anziche' su una convenienza. Cosi' come non e' stato per convenienza che ho svolto funzioni istituzionali e parlamentari nell'ambito di Forza Italia e poi del Pdl, e mi sono distaccato per ragioni di sostanza e non certo di interesse''. ''Sono molto grato al presidente Monti per avermi fortemente voluto tra i protagonisti della prossima competizione elettorale, ma, come avevo deciso qualche settimana fa e come ho avuto modo di confermare ieri allo stesso presidente, la mia scelta resta quella di continuare a sostenere quel progetto ideale come presidente della Fondazione Alcide De Gasperi e come responsabile della politica estera del Ppe - e quindi senza una ulteriore candidatura. Queste ragioni - sottolinea Frattini - sono state condivise dal presidente Monti. Non solo. Resta e si rafforza quell'appello che qualche mese fa gli rivolsi: l'avvicinamento al Ppe e un passo successivo come possibile federatore dei moderati italiani. Auspicio che non manchero' di rappresentare anche al presidente Wilfried Martens nei prossimi giorni''. red/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Pd
Termina assemblea Pd, Orfini: "Congresso formalmente indetto"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia