mercoledì 22 febbraio | 03:05
pubblicato il 28/ott/2011 18:55

Licenziamenti/Berlusconi:In atto campagna di falsità e ipocrisie

"Imprenditori non sono i padroni delle ferriere dell'Ottocento"

Licenziamenti/Berlusconi:In atto campagna di falsità e ipocrisie

Roma, 28 ott. (askanews) - Una "campagna di ipocrisie e falsità", una polemica - quella sui "licenziamenti facili" - che "è figlia di una cultura ottocentesca che ignora i cambiamenti del mercato mondiale ed è oltraggiosa per l'intelligenza degli italiani". Silvio Berlusconi scrive una lunga lettera al 'Foglio' per rispondere alle critiche sollevate dalle opposizioni e da tutti i sindacati sulla nuova normativa per i licenziamenti illustrata mercoledì a Bruxelles. Negli stralci anticipati dal quotidiano di Giuliano Ferrara, il presidente del Consiglio scrive: "Gli imprenditori del XXI secolo non sono i padroni delle ferriere dell'Ottocento, non si svegliano al mattino con l'impulso di liberarsi di manodopera per gonfiare profitti. E i lavoratori sono titolari di forza contrattuale e di diritti, non schiavi sociali. Non dobbiamo sottometterci alla caricatura di noi stessi". (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Di Maio (M5s): elettori Pd disorientati, guardano a noi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia