martedì 17 gennaio | 12:26
pubblicato il 31/ott/2011 09:07

Licenziamenti/ Fini: Terrorismo,Sacconi spieghi.Sue parole gravi

"Confronto con parti sociali garanzia per evitare autunno caldo"

Licenziamenti/ Fini: Terrorismo,Sacconi spieghi.Sue parole gravi

Roma, 31 ott. (askanews) - Le parole del ministro del Lavoro Maurizio Sacconi sui rischi di una deriva terroristica dello scontro sulla liberalizzazione dei licenziamenti sono "gravi" e andrebbero spiegate. Lo ha detto il Gianfranco Fini in una intervista al Messaggero. "Tenere alta la guardia contro il terrorismo è impegno di tutti, dai sindacati alla unanimità delle forze politiche", ha sottolineato il presidente della Camera. "Se Sacconi non ha qualche elemento più concreto, le sue parole sono gravi e spero che nei prossimi giorni spieghi meglio il suo pensiero". Secondo Fini su mercato del lavoro il Governo, "non avendo fatto nulla prima, ora pensa di recuperare il tempo perduto agendo con la clava invece che attraverso quel doveroso confronto con le parti sociali che su un tema come questo è l'unica garanzia per evitare l'autunno caldo e lo scontro".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Ciberfisica, al via sviluppo tecnologie per affidabilità sistemi
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Tempesta di neve in Tunisia: migliaia di auto intrappolate