giovedì 08 dicembre | 19:18
pubblicato il 12/lug/2013 10:55

Libri: terza edizione per 'Caput Monti', il diario politico di Ruocco

(ASCA) - Roma, 12 lug - '''Caput Monti' e' la cronaca di una vicenda politica al limite del fantapolitico. Vicenda in cui si mescolano e si confondono la caduta di Silvio Berlusconi e il peso delle lobby internazionali, l'invenzione dell'esecutivo tecnico di Mario Monti, il boom dell'ex comico Beppe Grillo alle elezioni politiche del 2013, il governo di larghe intese affidato ad Enrico Letta. Tutto comincia alla fine del 2011, con fulminea ascesa politica del professor Monti, passato in soli dieci giorni dalla presidenza dell'universita' Bocconi, allo scranno di senatore a vita, alla poltrona di Palazzo Chigi. Un'impresa da brivido condotta sotto la regia del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Blitz giustificato con ''l'urgenza di risanare i conti pubblici'' di un Paese sull'orlo del fallimento. Ma il ''rigore'' di Monti colpisce le fasce piu' deboli e impoverisce il Paese. E cosi', quando il Professore decide di ''salire in politica'' per sottoporsi al voto degli italiani con la lista di Scelta Civica, mette a segno un gigantesco flop elettorale''. E' quanto si legge in una nota, in cui si annuncia la terza edizione dell'e-book Caput Monti, il libro-diario di Rodolfo Ruocco, giornalista parlamentare dal 1986, oggi in forza a Televideo Rai, che ha lavorato a Tg2, Giorno e Avanti!.

''Caput Monti e', soprattutto, la storia del collasso e della morte della Seconda Repubblica. Di fronte all'incapacita' dei partiti di rispondere ai gravi problemi del Paese, Napolitano prima da' vita al governo tecnico di Monti (novembre 2011) e poi a quello politico di Letta (aprile 2013). Ma sono entrambi ''governi del presidente'', decisi dal capo dello Stato di fronte alla paralisi dei partiti delegittimati. Dopo il ''pareggio elettorale'' di febbraio, il capo dello Stato ha costretto centrodestra, centrosinistra e montiani alle larghe intese. E' nata una grande coalizione formata da partiti che per vent'anni si erano combattuti in nome del berlusconismo e dell'anti berlusconismo. Napolitano ha forzato il perimetro delle sue competenze costituzionali, per svolgere un ruolo di supplenza politica. Di fatto l'Italia, da Repubblica parlamentare, e' scivolata nel presidenzialismo''. ''Come gia' aveva fatto con Rubysconi, Rodolfo Ruocco - prosegue il comunicato - ha scritto Caput Monti usando la formula del diario dall'interno del Palazzo: una cronaca minuziosa e a bordo campo della fase politica aperta dal ''Partito del Loden'', la ''lista'' del premier ''tecnico'' e chiusa con il voto politico di febbraio, l'ascesa di Grillo, la rielezione di Napolitano al Quirinale. Infine, lo sbarco a Palazzo Chigi di un nuovo presidente del Consiglio: Enrico Letta, con il governo delle larghe intese imposto da ''Re Giorgio'' .

com/red

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni