domenica 26 febbraio | 21:10
pubblicato il 02/apr/2011 17:02

Libia/ Ribelli: Gheddafi non vuole pace; Brega a insorti-punto

inchiesta Nato su vittime raid

Libia/ Ribelli: Gheddafi non vuole pace; Brega a insorti-punto

Roma, 2 apr. (askanews) - Gheddafi "non vuole la pace". Dopo il rifiuto di qualsiasi cessate il fuoco da parte del regime di Tripoli gli insorti libici replicano sul terreno - attaccando e riconquistando Brega - e sul piano politica, accusando il rais di non "volere" la pace. Il rifiuto da parte di Tripoli dell'offerta di un cessate-il-fuoco "E' la prova che Gheddafi non vuole la pace. Vuole infliggere al popolo libico più danni possibili prima di lasciare il potere", ha dichiarato alla stampa il portavoce del Consiglio nazionale di transizione (Cnt)n Mustapha Gheriani. Sul terreno gli insorti libici sono tornati ad avanzare . La riconquista di Brega, annunciata in mattina da un comunicato dei ribelli, sembra cosa fatta. Reporter dell'emittente araba al Jazeera danno la riconquista per avvenuta e solo pochi uomini di Gheddafi sarebbero ancora in città. La Nato, intanto, ha deciso di aprire un'inchiesta sul raid di ieri tra Brega e Ajdabiya che avrebbe appunto fatto almeno 15 vittime "amiche". ,Secondo prime ricostruzioni, le forze di Gheddafi si sarebbero infiltrate tra i fuoristrada dei ribelli, sparando poi in aria, inducendo i jet della Nato a bombardare il convoglio. Sul fronte della diplomazia, mentre la farnesina conferma che lunedì' mattina il ministro degli Esteri Franco Frattini incontrerà il responsabile per la politica estera del Consiglio Nazionale di Transizione libico, Ali al Issawi, è di questa mattina la notizia di contatti e trattative a cui starebbe lavorando Saif al islam, il figlio di Gheddafi. Saif, dice la stampa britannica, starebbe cercando di entrare in contatto con l'intelligence britannica e italiana, tanto da alimentare il sospetto che sia pronto ad abbandonare il padre. Stando a quanto riferisce oggi il Mail, i britannici avrebbero escluso qualsiasi ruolo per Saif nel futuro della Libia, affermando invece di essere pronti ad ospitarlo qualora decidesse di abbandonare il regime.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech