domenica 04 dicembre | 17:28
pubblicato il 19/mar/2011 13:00

Libia/ Napolitano: Faremo quello che è necessario

Facciamo la nostra parte come membro comunità internazionale

Libia/ Napolitano: Faremo quello che è necessario

Torino, 19 mar. (askanews) - Sulla Libia l'Italia farà quello che è necessario. Lo ha detto il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, al termine della visita ai cantieri dello stabilimento Pirelli di Settimo Torinese. "Io vedo che qui si lavora per la pace", ha premesso il Presidente. "Poi altrove facciamo la nostra parte, come membro attivo della comunità internazionale", ha aggiunto Napolitano sottolineando che sulla questione libica sono "interessati tutti i paesi che sono nel G8, che sono nell'organizzazione delle Nazioni unite ad affermare dei principi e a esigere il rispetto di valori fondamentali, come sono i diritti umani, le aspirazioni di libertà e di giustizia sociale oggi in modo particolare nel mondo arabo". Il presidente ha poi concluso: "Faremo quello che è necessario anche noi".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari