giovedì 08 dicembre | 07:12
pubblicato il 04/mar/2011 12:42

Libia/ Napolitano: Da Gheddafi sfida aperta al mondo, provoca

"Insistenza di odiosi bombardamenti contro la popolazione"

Libia/ Napolitano: Da Gheddafi sfida aperta al mondo, provoca

Ginevra, 4 mar. (askanews) - In Libia la situazione "si è complicata sia perché c'è un atteggiamento di aperta sfida da parte del colonnello Gheddafi nei confronti della comunità internazionale sia per l'insistenza di odiosi bombardamenti aerei contro la popolazione, in modo particolare in Cirenaica, dove ci sono anche installazioni petrolifere". Lo ha detto il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano conversando con i giornalisti dopo il suo intervento al Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite a Ginevra. Per il capo dello Stato si tratta "proprio di una provocazione nei confronti dei protagonisti della vita internazionale che hanno detto basta con i bombardamenti, basta con la repressione".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni