lunedì 05 dicembre | 09:40
pubblicato il 28/giu/2013 12:00

Libia/ Giovedì il premier Ali Zeidan incontra Letta a Roma

Colloqui alle 15 a palazzo Chigi,al termine inocntrano la stampa

Libia/ Giovedì il premier Ali Zeidan incontra Letta a Roma

Roma, 28 giu. (askanews) - Il Presidente del Consiglio dei Ministri, Enrico Letta, incontrerà giovedì 4 luglio alle ore 12,50 a Palazzo Chigi, il Primo Ministro libico Alì Zeidan. La stretta di mano si svolgerà nel cortile del Palazzo, al termine della rassegna militare, alla presenza di fotografi e operatori televisivi.Dopo i colloqui, alle ore 15.00 circa, è previsto un punto stampa congiunto nella Sala dei Galeoni. Lo ha reso noto Palazzo Chigi. I giornalisti, i fotografi e gli operatori televisivi, interessati a seguire l'evento, dovranno collegarsi al portale AMEI (Accreditamento Media Eventi Istituzionali) tramite il seguente indirizzo: https://amei.palazzochigi.it e quindi accreditarsi, seguendo le istruzioni riportate, entro le ore 10,00 dello stesso 4 luglio.Per ulteriori informazioni sugli accrediti si prega di contattare il numero 06.67793566.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari