venerdì 24 febbraio | 01:04
pubblicato il 02/mag/2011 16:42

Libia/ Berlusconi rassicura: Possibile sì a mozione Lega

Napolitano: Decidono governo e Camere. Opposizioni all'attacco

Libia/ Berlusconi rassicura: Possibile sì a mozione Lega

Roma, 2 mag. (askanews) - A sentire Silvio Berlusconi, l'accordo sulla questione libica è a un passo. "Per domani - ha detto il presidente del Consiglio - non credo che ci saranno difficoltà per il governo, la Lega è una componente essenziale della coalizione, ha presentato una mozione che ho già dichiarato essere una presa di posizione anche ragionevole: potremmo o approvarla integralmente oppure modificarla in parte, ma il senso è senz'altro da condividere". Ma in vista del voto di mercoledì la maggioranza continua a discutere del dossier Tripoli. Lo hanno fatto oggi i capigruppo del Pdl, e i ministri Frattini e La Russa, così come nel pomeriggio la Lega in una riunione a via Bellerio. Tutto in vista di un possibile faccia a faccia tra Berlusconi e Umberto Bossi che, al momento, non risulta ancora fissato. E proprio per cercare una convergenza definitiva sul testo del Carroccio è in agenda domani un incontro tra i capigruppo di maggioranza. Intanto sulla vicenda si fa sentire anche il Capo dello Stato, per smentire contatti del Presidente con le forze politiche a proposito dell'upgrade in Libia. Sulla missione in Libia, ha detto Giorgio Napolitano, "resta esclusiva responsabilità del governo e del Parlamento la decisione circa gli sviluppi dell'adesione già data dall'Italia agli indirizzi formulati e alle misure autorizzate da quella risoluzione". Napolitano ha anche smentito contatti con il segretario del Pd Pier Luigi Bersani, dopo la polemica innescata da un articolo del Fatto quotidiano. L'opposizione, intanto, non ha risparmiato critiche alla maggioranza. Ha assicurato Bersani: "Non faremo da stampella a soluzioni che significano soltanto lo svilimento del nostro Paese. Stanno prevalendo questioni interne, anzi direi regionalistiche". Fli, per bocca di Benedetto Della Vedova, ha puntato il dito contro un governo in cui ormai "detta legge solo Bossi". E l'Idv, intanto, ha previsto nella sua mozione il divieto esplicito la "partecipazione attiva del nostro Paese ai bombardamenti contro obiettivi sul suolo libico".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech