domenica 26 febbraio | 06:44
pubblicato il 21/gen/2012 14:40

Libia/ Al Kib: Italia già perdonata per suo passato coloniale

Fra i due paesi "profondi rapporti di amicizia da approfondire"

Libia/ Al Kib: Italia già perdonata per suo passato coloniale

Tripoli, 21 gen. (askanews) - Nonostante i profondi cambiamenti politico-sociali in corso in Libia dopo la caduta di Gheddafi, le nuove autorita' provvisorie di Tripoli hanno "gia' accettato la richiesta di perdono" dell'Italia per il suo passato coloniale. Lo ha riferito alla stampa il premier libico Abdel Rahim Al Kib, dopo l'incontro di oggi a Tripoli con il presidente del Consiglio Mario Monti. "Per quanto riguarda il rapporto tra i due paesi" il capo del governo provvisorio libico ha voluto "ribadire l'importanza dei profondi rapporti di amicizia fra l'Italia e la Libia" che i due governi "cercheranno di approfondire ulteriormente attraverso nuove vie".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech