lunedì 23 gennaio | 18:50
pubblicato il 21/gen/2012 14:40

Libia/ Al Kib: Italia già perdonata per suo passato coloniale

Fra i due paesi "profondi rapporti di amicizia da approfondire"

Libia/ Al Kib: Italia già perdonata per suo passato coloniale

Tripoli, 21 gen. (askanews) - Nonostante i profondi cambiamenti politico-sociali in corso in Libia dopo la caduta di Gheddafi, le nuove autorita' provvisorie di Tripoli hanno "gia' accettato la richiesta di perdono" dell'Italia per il suo passato coloniale. Lo ha riferito alla stampa il premier libico Abdel Rahim Al Kib, dopo l'incontro di oggi a Tripoli con il presidente del Consiglio Mario Monti. "Per quanto riguarda il rapporto tra i due paesi" il capo del governo provvisorio libico ha voluto "ribadire l'importanza dei profondi rapporti di amicizia fra l'Italia e la Libia" che i due governi "cercheranno di approfondire ulteriormente attraverso nuove vie".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
Conti pubblici
Berlusconi: nuova manovra? Rimasti conti da pagare di Renzi
L.elettorale
Salvini: Consulta deve consentire di andare a elezioni a maggio
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4