lunedì 27 febbraio | 12:59
pubblicato il 24/set/2014 20:32

Liberta' di scelta su cognome figli, non piu' solo quello di papa'

Puo' essere anche doppio. Ma chi ne ha due ne trasmette solo uno (ASCA) - Roma, 24 set 2014 - Cade l'obbligo del cognome paterno, arriva la liberta' di scelta. La Camera ha approvato il testo sul doppio cognome, il testo ora passera' all'esame del Senato. La proposta di legge adegua il nostro ordinamento alla sentenza della Corte europea dei diritti dell'uomo del 7 gennaio scorso.

Ecco, in sintesi, le novita'.

Liberta' di scelta. Piena liberta' nell'attribuire il cognome.

Alla nascita il figlio potra' avere il cognome del padre o della madre o i due cognomi, secondo quanto decidono insieme i genitori. Se pero' non vi e' accordo, il figlio avra' il cognome di entrambi in ordine alfabetico. Stessa regola per i figli nati fuori del matrimonio e riconosciuti dai due genitori. Ma in caso di riconoscimento tardivo da parte di un genitore, il cognome si aggiunge solo se vi e' il consenso dell'altro genitore e dello stesso minore se quattordicenne.

Figli adottivi. Il principio della liberta' di scelta, con qualche aggiustamento, vale anche per i figli adottati. Il cognome (uno soltanto) da anteporre a quello originario e' deciso concordemente dai coniugi, ma se manca l'accordo si segue l'ordine alfabetico.

Trasmissibilita' del cognome. Chi ha due cognomi puo' trasmetterne al figlio soltanto uno, a sua scelta.

Cognome del maggiorenne. Il maggiorenne che ha il solo cognome paterno o materno, con una semplice dichiarazione all'ufficiale di stato civile, puo' aggiungere il cognome dell'altro genitore.

Se pero' nato fuori del matrimonio, non puo' prendere il cognome del genitore che non l'ha riconosciuto.

Entrata in vigore differita. Le nuove norme non saranno immediatamente operative. L'applicazione e' infatti subordinata all'entrata in vigore del regolamento (il governo dovra' adottarlo al massimo entro un anno) che deve adeguare l'ordinamento dello stato civile. Nell'attesa del regolamento, sara' pero' possibile (se entrambi i genitori acconsentono) aggiungere il cognome materno.

Pol/Arc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Dp
Rossi: noi fermeremo Grillo, alleanza con Pd se vince Orlando
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: no polemiche, governo deve guidare l'Italia fino a elezioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Viticoltura vegan cresce: in 2016 +36% richieste certificazione
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech