lunedì 16 gennaio | 20:28
pubblicato il 27/feb/2012 20:32

Liberalizzazioni/ Monti salva scuole da Imu, la Cei benedice

Premier in Senato chiarisce emendamento, ok unanime commissione

Liberalizzazioni/ Monti salva scuole da Imu, la Cei benedice

Roma, 27 feb. (askanews) - Un approccio scevro da "pregiudizi ideologici", per arrivare ad una soluzione "chiara e univoca" della questione: ad essere esentati dall'Imu saranno quegli immobili degli enti non commerciali dove si svolgono attività effettivamente no profit. Il premier Mario Monti si presenta di persona nella commissione Industria del Senato - prima volta per un premier in sede referente - e chiude così la questione Ici/Imu. Soluzione che riceve il plauso della Cei, rassicurata sul fronte delle scuole dopo l'allarme lanciato dagli ordini religiosi più attivi nella didattica, e il plauso delle forze politiche che all'unanimità - Lega compresa - votano l'emendamento. Atteggiamento che non le risparmia da una frecciata di Monti: "La materia non era facile e forse per qualche ragione non era mai stata affrontata nei molti anni in cui era pur stata vista come un tema che sarebbe stato opportuno chiarire". Alla fine, è stato il governo dei tecnici a mettere un punto fermo, interpretando nella versione finale "una preoccupazione diffusa" sulla materia. E salvando così le scuole private, a condizione che siano paritarie, non discriminatorie e soprattutto "senza alcun dubbio" a finalità non lucrativa, con gli utili che devono essere reinvestiti. Si chiude così la procedura d'infrazione da parte della Ue: "Informalmente", rivela Monti, la commissione europea ha dato la sua "assicurazione che la procedura possa essere chiusa". E la speranza è che siano chiuse anche le "polemiche e interpretazioni distorte" che rischiavano di sorgere sulla materia. Così sembrerebbe, a guardare l'unanimità del voto e i commenti degli esponenti politici. A partire da quelli del Pdl, che avevano chiesto al premier un'interpretazione 'autentica' della norma prima di dare il loro voto favorevole: plaudono Maurizio Gasparri e Maurizio Lupi, soprattutto perchè il governo "ha chiarito che le scuole che svolgono un servizio pubblico e sono gestite da privati no profit non pagheranno l'Ici". E plaude anche la Conferenza episcopale, all'annuncio di Monti. Per il presidente della commissione episcopale per l'educazione cattolica, le scuole e le università, mons. Gianni Ambrosio, vescovo di Piacenza, subito rilanciato dal sito di 'Avvenire', le parole del premier "vanno nella direzione giusta" perché "non ha senso tassare attività che hanno chiara rilevanza pubblica e sociale". Lo stesso quotidiano della Cei, del resto, aveva titolato perentorio: "Non toccate il no profit" ed aveva messo in guardia dal rischio che per le scuole paritarie "che svolgono un servizio pubblico" un'imposta in più rappresenterebbe "il colpo di grazia". I dubbi più vocali, di fronte al primo annuncio di una nuova disciplina delle esenzioni Imu, erano stati pronunciati dai salesiani. E ancora oggi serpeggia qualche perplessità. L'associazione che riunisce le scuole cattoliche (Fidae) accusa che "la questione dell'Ici è stata affrontata con presupposti marcatamente ideologici" e afferma che le scuole paritarie "per certi aspetti siamo gestiti da enti no-profit", ma per altri aspetti risultano "attività commerciali". Non solo. Su tutt'altro ambito, la nuova disciplina dell'imposta immobiliare, a differenza della legge sull'Ici, non prevede agevolazioni fiscali per gli edifici di interesse storico, artistico e archeologico, non raramente di proprietà ecclesiastica. Ma questo, per il mondo cattolico, è un altro capitolo. Per oggi bastano le rassicuranti parole di Monti sulle scuole paritarie.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello