domenica 22 gennaio | 11:30
pubblicato il 20/gen/2012 19:33

Liberalizzazioni/ Monti: Messe in conto le reazioni negative

Ma cambiare status quo per ritrovare crescita e speranza

Liberalizzazioni/ Monti: Messe in conto le reazioni negative

Roma, 20 gen. (askanews) - Le reazioni negative alle liberalizzazioni erano state "messe in conto" ma "siamo convinti che bidogna riconsiderare il modo di stare insieme" per "ritrovare crescita e speranza". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Monti, nel corso della conferenza stampa al termine del Consiglio dei ministri. "Avete già visto nell ultime settimane - ha osservato - che ci sono molti commenti su queste misure, come è naturale quando si indirizza l'azione di riforma alle diverse categorie economiche e professionali. Questo è perfettamente normale. Molte di queste reazioni saranno positive, ma ancora di più negative e questo va messo in conto perché ognuno di noi è portato a preferire lo status quo, ma siamo anche convinti che senza una riconsiderazione del nostro modo di stare insieme nell'economia e nella società è difficile ritrovare un ritmo di crescita e speranza in Italia".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4